Palermo, ha un malore improvviso e stramazza al suolo: Laura muore a 31 anni

Condividi su:

PALERMO — Una giovane di 31 anni, Laura Spatola, è morta questo pomeriggio, probabilmente per un infarto, mentre andava in bicicletta in via Giulio Bonafede a Palermo. Sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno tentato di rianimarla ma per la donna non c’è stato nulla da fare. Sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato e della polizia municipale. E’ intervenuto anche il medico legale. Dopo l’ispezione sul corpo della giovane la procura ha disposto la restituzione della salma alla famiglia per celebrare i funerali. Lo ha riportato quest’oggi il Giornale di Sicilia.

Condividi su:

11 thoughts on “Palermo, ha un malore improvviso e stramazza al suolo: Laura muore a 31 anni

  1. Ma perchè tutta sta fretta di seppellire ste persone e tutti ste giovani??’ ma le famiglie???? non je frega na mazza di CAPIRE PERCHè il loro caro/a muore d’infarto a 30 anni??? mah!

    1. E’ perchè sanno già la risposta: nessuna correlazione! Lo vuoi capììììììììììì.

    2. Infatti! Incredibile nessun parente blocca la sepoltura, di questo passo stanno migliaia di morti che non verranno attribuiti al vacchino.Non soma se non è q un ello cosa altro può provocare problemi “elettrici”al cuore???Cellulari onde troppe forse dovrebbero indagare ma è palese che qualcosa che non va c’è,potrebbero essere si anche tutti questi campi elettromagnetici e questo uso spropositato dello smartphone

  2. La strage continua ma tutti zitti, mi raccomando.
    D’altronde brucia il deretano rendersi conto di essere stati fregati e di avere una bomba a orologeria nell’organismo che entro pochi mesi o anni li ucciderà tutti o li renderà invalidi permanenti non curati da nessuno.

    Facciano quello che vogliono, il destino dell’umanità vaccinata è segnato.

    1. Ora ci credo pure io lo diceva anche Montagner del resto.D’altra parte chi ha scelto di vaccinarsi per fare le vacanze o per lavorare invece di anteporre la salute,non mi fa pena se gli succede qualcosa anzi meglio, perché quelle sono persone che poi se hanno potere costringono anche chi non vuole adare quelli che decidono.Sono pericolose e passano a miglio vita evitano di fare del male agli altri.Le vere vittime invece sono i disabili i bambini e gli anziani tutti vacchinati senza il loro consenso e tutti quelli che etano convinti e impauriti.Queste sono le vete vittime che pochi hanno davvero tutelato.I parenti?secondo me si vergognano dentro e non hanno il coraggio di fare nulla come medici e infermieri che sanno di avere sbagliato,se riescono a dormire la notte li invidio!

  3. Incredibile come tutto questo vada avanti come come una routine quotidiana qualunque quando si tratta invece del più grave genocidio mai visto nella storia dell’umanità.

  4. Come in ogni evento traumatico e improvviso nella vita di ognuno, la morte di un congiunto può comportare per molti uno stato di stupore tale da non pensare ad altro che al dolore immenso della perdita. I genitori dovrebbero trovare la forza e la determinazione di andare sino in fondo all’accaduto e invece sembrano (nella maggior parte) restare passivi senza esigere con massima determinazione dai magistrati un riscontro autoptico per indagare le cause del decesso. Non possiamo sapere se ciò sia dovuto ad una sorta di dissuasione da parte delle autorità sanitarie o di qualcun altro, ma voglio sperare che tutte queste morti trovino giustizia prima o poi.

  5. C’è solo una cosa strana, di è morto qualche piccolo politico, un ex sindaco, un assessore etc ma stranamente del Parlamento nessun effetto avverso? Perché?

    1. Semplice……hanno fatto consapevolmente le dosi di placebo
      Pensi che i sig.ri Mattarella Draghi Speranza etc etc si sarebbero fatte le dosi di questo stramaledetto intruglio?
      Mai e poi mai!

  6. Non vogliono (i parenti) avere la certezza che anche loro potrebbero da un momento all’altro prenderla in quel posto, essendo anche loro elisirati.

  7. Qualcuno scrive che si tratta ormai di una routine tutti questi morti. Il problema è che muoiono tutte queste persone lo sappiamo solo noi che ci informiamo. In televisione non dicono nulla di questa strage A me personalmente di questi che schiattano non me ne frega proprio niente staremo più larghi avremo più cibo per noi e più gas

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.