Padova, insegnante di musica 56enne muore all’improvviso davanti al figlio di dieci anni

Condividi su:

PADOVA – Alberto Crivellari è morto a 56 anni all’improvviso ieri mattina, sabato 19 febbraio, a Transacqua di Fiera di Primiero dove si era recato con il figlio di 10 anni per trascorrere una giornata di svago. Inutili i soccorsi, prestati comunque rapidamente. Nativo di Piove di Sacco, Alberto Crivellari viveva a Padova dove insegnava in una scuola media musicale dopo il diploma in pianoforte. Lo scrive il Gazzettino.

Alberto Crivellari ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte, debuttando in pubblico a soli cinque anni, dando inizio ad una carriera da “enfant prodige”. Diplomatosi a Padova e laureatosi a Venezia e Parigi, ha tenuto oltre 500 concerti in tutto il mondo. Ha eseguito gran parte del repertorio pianistico e cameristico: i suoi concerti sono stati registrati e trasmessi da radio e televisioni europee, americane ed asiatiche.

Condividi su:

6 thoughts on “Padova, insegnante di musica 56enne muore all’improvviso davanti al figlio di dieci anni

  1. porca pu..t..tana! ma non pensate che sia ora di spiegare, perché da un tempo a questa parte avvengono tutti questi decessi improvvisi?

  2. Fin dall’inizio della pandemia non hanno fatto autopsie perché secondo gli scienziati i morti erano infetti(infatti i virus continuano a vivere in un cadavere,nuova medicina)adesso se si regnano a farle sanno solo scriversi “Non c’è correlazione)..Signori medici vogliamo ricominciare a rispettare il giuramento “scienza e coscienza “ormai ve le siete giocate a carte con Satana.

  3. L’ AIFA di Speranza che risponde al governo e fornisce le menzogne ufficiali sui morti e invalidi da terapie geniche sperimentali, è la stessa che approva i farmaci costosissimi delle industrie.Miliardi di euro che ovviamente vengono scaricati sul SSN che noi paghiamo indirettamente con tasse allucinanti.
    I membri dell’ AIFA vanno assolutamente indagati per attentato alla salute degli italiani e strage sia per aver approvato i veleni genici e sia per aver mentito sugli effetti collaterali.Sarà anche da verificare se vi siano interessi privati in atti d’ufficio.No sono solo i soldi “interessi privati” come già successo per Poggiolini o Di Lorenzo ma anche avanzamenti di carriera o altri benefici.

    Notare che su google il Minsan di Speranza l’ignorante di medicina continua a parlare di “vaccino” sicuro per chiunque, bambini e donne gravide comprese(impossibile sia sicuro per chiunque dato che a medio lungo termine di questi veleni non si puo’ ancora sapere nulla ).
    Affermare come “sicuro” un farmaco è proibito nella promozione da parte delle ditte dagli avvocati stessi delle società farmaceutiche e quindi puo’ essere un ottimo appiglio legale per persone distrutte da questi veleni per avere i danni rilevanti dallo stato(che deve rivalersi sui beni di Speranza e compari)

    Siamo a 38.983 morti sospette e 3.530.362 danni sospetti da “vaccini” COVID nel database ufficiale in cui entrano le segnalazioni degli effetti avversi per l’europa denominato EudraVigilance(EMA) ; l’ Italia dovrebbe avere 1/7 di queste denunce avendo 1/7 della popolazione europea e quindi sulle 7 mila morti sospette e centinaia di migliaia di altri danni .Da noi pero’il regime ha stabilito di fare “sorveglianza passiva” contro tutti gli altri paesi eurpei che hanno la “sorveglianza attiva.
    Gli stessi dati europei sono molto sottostimati dato che solo una piccola parte viene comunicata poichè spesso il paziente o il medico non lo correla o il medico non ha voglia o ha paura di segnalare l’evento avverso.Negli USA si stima che al massimo un 10% dei danni da vaccino vengano segnalati o rilevati!!

    L’Aifa dice che a Dicembre 2022(dati tenuti nascosti per oltre un mese ma subito comunicati ai loro padroni europei)) i morti da questi veleni sono stati 22 sugli 800 morti a loro segnalati dopo “vaccinazione”!
    Degli 800 morti da “vaccino” l’ AIFA non si sà come ne ha subito esclusi il 75%!Ne sono rimasti solo 200 per loro “forse” correlati di cui dicono 178 “ancora da verificare”(”!!) quindi alla stampa hanno comunicato 22 morti per ingannare il popolo italiano e fare anche il reato di abuso della credulità popolare !! (22+178= 200 ma il numero, falso anche esso, avrebbe messo paura!!)
    Tra i 22 morti guarda caso vi sono solo ottantenni e nemmeno la Camilla Canepa diciottenne è inclusa, sebbene un tribunale ha stabilito il nesso!!Hanno anche usato altri vari trucchetti tra cui escudere qualsiasi morto dopo 14 giorni dall’ iniezione quindi se uno và in coma dopo il veleno e muore al 15° giorno viene da loro escluso!

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.