Padova, Daniele muore a 38 anni dopo la terza dose. La madre: “Ora voglio tutta la verità”

Condividi su:

PADOVA – «Voglio sapere come è morto mio figlio»: disperata, ma combattiva, Maria Rosa Laboragine, madre di Daniele Roncolato, il 38enne stroncato da un malore il 17 gennaio, pretende di conoscere tutta la verità sulle cause che hanno portato al suo decesso. Una tragica fine che la donna sospetta essere collegata alla vaccinazione anti-Covid cui Roncolato si era sottoposto di recente, facendosi iniettare la dose booster.

«Non sono un medico e non posso affermarlo con certezza, ma sono troppe le cose che non tornano. Daniele aveva fatto la terza dose il 2 gennaio ed esattamente quindici giorni dopo, guarda caso il periodo entro il quale possono manifestarsi reazioni avverse, è morto. La seconda dose se l’era fatta iniettare alla metà di agosto e subito dopo era stato ricoverato per otto giorni all’ospedale di Asiago per una grave forma di polmonite che lo aveva fortemente debilitato, anche se allora era risultato negativo al Covid». Lo ha riportato oggi il Gazzettino.

“Io voglio sapere come è morto mio figlio – ribadisce la madre -. Daniele è sempre stato sanissimo. Era giovane e forte. Ma da alcuni giorni, dopo la terza iniezione, lamentava dolori alla schiena, proprio all’altezza di un polmone, e una continua sensazione di costrizione al petto. Era sempre molto stanco e andava a letto presto. Io gli dicevo di chiamare il suo medico, di sottoporsi a degli esami di controllo, lui mi assicurava che l’avrebbe fatto. Ma purtroppo non ce n’è stato il tempo».

Daniele Roncolato si è sentito male nel pomeriggio di lunedì mentre si trovava all’interno del magazzino della Plurima, azienda di Monselice specializzata nel trasporto di materiale ospedaliero, dove lavorava da qualche mese. I suoi colleghi lo hanno trovato riverso sul pavimento privo di sensi e hanno dato immediatamente l’allarme al 118. Le sue condizioni erano però apparse subito critiche. Un elicottero del Suem lo ha trasportato in ospedale, ma nulla hanno potuto fare i medici: alle 18:30, Daniele Roncolato ha cessato di vivere.

Condividi su:

6 thoughts on “Padova, Daniele muore a 38 anni dopo la terza dose. La madre: “Ora voglio tutta la verità”

  1. Non mi sfugge la drammaticità di questi dolorosi eventi… ma come si fa a pensare di suscitare una anche pur minima condivisione .. ricoverato dopo la 2 dose, va a farsi fare il “ booster”!!!!!! Ma daiiiii… sono 2 anni che “ paghiamo” la loro stupidità con i nostri diritti umani cancellati, con sputi in faccia, derisioni e ghettizzazioni …
    VI PIACE COSÌ???!!! Ognuno pianga la Croce che si sceglie. Amen

    1. Esatto. Il Governo tiranneggia, perseguitando noi non vaccinati, a causa della dilagante stupidità.

  2. E intanto il vile affarista si prepara ad essere incoronato Re d Itaglia !!
    Tutto questo ciarpame politico che ci circonda verra processato appena il popolo realizzera quanti ne hanno uccisi e quanti ne hanno rovinati !
    Intanto scaltramente per evitare problemi hanno tolto l obbligo del green pass per le caserme,tribunali uffici di PS e cosi i non inoculati non saranno emarginati !
    Ma quelli con 2 o tre inoculazioni geniche sperimentali , cosa diranno ?
    E quando sara chiaro che chi ha seguito le imposizioni ,oltre a rischiare la vita e stato preso per il culo come si sentiranno ?
    Se la prenderanno con chi segue la vera scienza e non si inocula , o capiranno di essere stati ingannati da Conte prima e da Draghi poi !!

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.