Padova, anziani vaccinati organizzano festa e finiscono in terapia intensiva: gravissimi

Condividi su:

Quattro anziani, tre uomini e una donna, sono rimasti contagiati dal Covid durante una festa per i 50 anni di un matrimonio e dopo essere giunti all’ospedale di Padova sono stati trasferiti quasi all’istante in terapia intensiva. Hanno età tra i 70 e gli 80 anni, e sono gravi, conferma l’Azienda Ospedaliera di Padova. Tra loro anche una delle coppie che festeggiava l’anniversario di nozze. Così il Resto del Carlino.

Il focolaio sarebbe esploso durante un pranzo svoltosi domenica scorsa, nel Padovano. Nel giro di un paio di giorni, i quattro hanno accusato i primi sintomi dell’infezione. Ma quando sono arrivati al pronto soccorso le loro condizioni erano già serie e in rapido peggioramento, e sono stati trasferiti nel reparto di terapia intensiva. Secondo l’azienda ospedaliera, è la prima volta per Padova che un gruppo intero di persone infettate finisce così rapidamente dall’accesso in ospedale alla rianimazione.

Condividi su:

5 thoughts on “Padova, anziani vaccinati organizzano festa e finiscono in terapia intensiva: gravissimi

  1. PREPARIAMOCI, FORSE A BREVE FARANNO IN QUESTO MODO ANCHE IN ITALIA.

    – «In Australia, il Dipartimento della Salute dello Stato di Victoria ha rifiutato di rilasciare lo stato di vaccinazione dei 25 decessi per coronavirus”. Giovedì 28 ottobre è stato segnalato il picco di nuovi decessi, che è stato il numero più alto di decessi giornalieri dell’attuale epidemia della variante Delta nello Stato. Quando è stato chiesto se i deceduti fossero vaccinati, il Capo Dipartimento Ben Cowie ha affermato che i dati erano disponibili ma “non riferiremo su questo”».

    https://www.eventiavversinews.it/news-dallaustralia-capo-dipartimento-salute-non-diremo-piu-quanti-vaccinati-sono-deceduti-contagiati-dal-covid/

  2. L’IRLANDA HA ORA IL NUMERO PIÙ ALTO DI PAZIENTI RICOVERATI IN OSPEDALI AFFETTI DA COVID-19 DA MARZO

    … “nonostante oltre il 91% della popolazione di età superiore ai 12 anni sia vaccinata (cioè, il tasso di vaccinazione più alto dell’UE”). Il numero di pazienti positivi al Covid negli ospedali irlandesi è ora pari a 513, cifre che non si vedevano dalla fine della famigerata terza ondata dello scorso inverno”.

    https://gript.ie/highest-covid-numbers-in-hospital-since-march-despite-91-jabbed/

  3. Banale che anche i vaccinati siano a rischio di morte. Ricordo che Attalì negli anni 80, fece una dichiarazione che suona così…. metteremo un falso virus, pompando sul fatto che sia mortale… le persone correranno a prendere il finto vaccino da noi preparato, pensando di curarsi e finiranno al macello da soli.
    Stato chiaro?
    ps… lo hanno ovviamente dichiarato una falsità, ma come dice il detto, puoi oscurare tutto ma mai gli effetti.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.