Orefice rapinato indagato per “omicidio colposo ed eccesso di legittima difesa”

Condividi!

Nel corso della tentata rapina a Cuneo di ieri, “quella che è accaduta è una tragedia e come tale il mio cliente la sta vivendo, è molto provato e molto scosso”. Così all’Adnkronos Stefano Campanello, legale del gioielliere che a Grinzane Cavour ha sparato durante un tentativo di rapina che si è conclusa con la morte di due rapinatori. “Il mio cliente si è trovato in una situazione drammatica in cui ha dovuto scegliere tra la sopravvivenza sua e dei suoi familiari e quanto è accaduto”, ha aggiunto l’avvocato. A quanto si apprende, il gioielliere avrebbe ricevuto un avviso di garanzia per omicidio colposo ed eccesso di legittima difesa. Lo riporta oggi la Stampa.

L’orefice, Mario Roggero, commenta l’accaduto dal citofono di casa con poche parole: “C’è stata una colluttazione. Mi sono trovato di fronte a uomini armati e ho dovuto scegliere tra la mia vita e la loro”. Su Facebook ha commentato il fatto con una citazione di Albert Einstein: “Il mondo non è minacciato dalle persone che fanno il male, ma da quelle che lo tollerano”.

Condividi!

One thought on “Orefice rapinato indagato per “omicidio colposo ed eccesso di legittima difesa”

  1. Iniziate a non pagare le tasse, così i magistrati e tutto l’apparato della magistratura, sarà costretta a far rapine per sopravvivere. Allora in quel momento capiranno cosa prova il derubato.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: