Ong: UE chiede di liberare l’uomo di Soros arrestato da Putin

Condividi!

La polizia russa ha intercettato su un aereo in partenza da San Pietroburgo Andrei Pivovarov, direttore esecutivo dell’organizzazione Open Russia. L’arresto è stato immediato con l’accusa di collaborazione per un’organizzazione classificata dal Cremlino come indesiderata. Immediata è stata la reazione dell’Unione europea che ha chiesto il rilascio di Pivovarov accusando la Russia di essere “un modello continuo di riduzione dello spazio per la società civile, l’opposizione e le voci critiche”.

Anche la stampa occidentale si è schierata su questa linea, descrivendo Pivoravov come semplice attivista e la Open Russia come una normale organizzazione della società civile come tante altre. C’è però molto di più dietro a questa vicenda che rischia di compromettere ulteriormente i rapporti tra la Russia e l’Europa.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.