Omicron 5, boom di ricoveri in Sicilia. Medico: “In ospedale vaccinati con terza e quarta dose”

Condividi su:

Siamo già in piena ondata di Omicron 5, almeno da inizio giugno. Speriamo duri poco. Stavamo parlando di far tornare i reparti Covid alla normalità, purtroppo non è stato possibile: i numeri sono in crescita”. A parlare è il dottor Vincenzo Provenzano, primario del Covid Hospital di Partinico. Ieri in Sicilia si sono sfiorati 6000 casi. Lo scrive QdS.

“Omicron 5 non sembra essere più virulenta, è molto più contagiosa però. Una cosa però la dobbiamo dire: stiamo tornando a vedere anche delle polmoniti e dei problemi di trombosi, quindi è comunque una patologia da non sottovalutare, soprattutto per i fragili. E vediamo ricoveri anche tra persone vaccinate con tre dosi, persino quattro”.

Condividi su:

9 thoughts on “Omicron 5, boom di ricoveri in Sicilia. Medico: “In ospedale vaccinati con terza e quarta dose”

  1. Immagino che i problemi di trombosi si riferiscano tutti a vaccinati, e forse anche le polmoniti. Ma le stesse fonti che un tempo sottolineavano accuratamente “non vaccinato” ora, chissà perché, tacciono sul punto. Peraltro, se dicono che il 90% è vaccinato (???) allora sottintendono che anche tra i ricoverati la percentuale sia similoe.

  2. io di fisica non me ne intendo MA FACCIO LE PUNTURINE
    con le FREQUENZE si puo’ fare tutto
    ipnotizzare
    dare forma all’acqua
    uccidere…
    baccaloni alla riscossa …quando vi svegliate?
    godetevi questo video STUPENDO ED INTELLIGENTE

  3. Un’amica vaccinata con tre dosi (sotto ricatto e per mantenere le sue tre bambine) ha il covid per la seconda volta, e con febbre alta…

  4. Da notare il tempismo perfetto dei virostar e del mago speranza. Sono fenomenali, questa si che è magia pura.

  5. Giudice del lavoro: “Il vaccino non impedisce il contagio”. Sospende il giudizio e trasmette gli atti alla Corte Costituzionale
    “I fatti dimostrano che la vaccinazione obbligatoria non impedisce di contrarre il virus né impedisce che il lavoratore infetto contagi le persone con cui viene in contatto sul luogo di lavoro (omissis). L’imposizione al lavoratore dell’obbligo vaccinale, non essendo idonea a preservare la salute degli altri, non sembra conforme all’Art. 32 Cost.” https://www.ilgiornaleditalia.it/news/cronaca/380401/giudice-del-lavoro-sospende-il-giudizio-e-trasmette-gli-atti-alla-corte-costituzionale.html

  6. Certo, sono i covidioti che si illudono di essere immuni. Vedi Angela da Mondello ad esempio che è stata fatta pentire a suon di insulti e minacce dai tele-idioti… Comunque su fessbuk leggo sempre commenti di covidioti. Ma non si può fare proprio nulla? Che so, abbatterli ad esempio? Sono uno spreco d’ossigeno… Stanno facendo tornare le malattie. In compenso hanno fatto sparire l’influenza ma guarda un po’… Oddio, sto iniziando a pensare che il covid sia l’influenza che era sparita e che i cacchini la stiano facendo in qualche modo mutare in qualcosa di più grave… Trovo che i covidioti anche noti come pandementi abbiano veramente rotto i COGLIONI… Ragazzi/e, non se ne può più. Questi farebbero perdere la pazienza pure a un santo! Stavo leggendo i commenti sotto un post di Gianluigi Paragone e c’era sempre il covidiota che si infiltrava sotto ogni commento… Non li reggo più… Delle persone hanno scritto che i figli si erano fatti vaccinare di nascosto. E la covidiota di turno: “Ma vi pagano? Ma non siete italiani, vero? Comunque, meno male, almeno i vostri figli sono intelligenti e non si sono lasciati imbrogliare da voi novax che fate soltanto disinformazione”. Questa scoreggia vivente proveniente dal culetto di un babbuino dovrebbe soltanto vergognarsi e prendersi a schiaffoni da sola dato che un sacco di giovani e non sono morti a causa del cacchino. I bambini e i ragazzi in Sardegna non rischiano un bel NULLA, eppure sono corsi in massa per poter accedere ovunque, discoteche, bar, pizzerie, ecc! Se vi sembra normale… Ma dalle parole della covidiota lì ho avuto l’ennesima conferma che i covidioti provengano da pagine tipo open e bufalari affini… Se soltanto non esistessero paginette così sceme, tipo quelle anti-bufale, i siti covidioti, le pagine volte a perculare chi la pensa diversamente tacciando tutti come ignoranti e stupidi, magari ci saremmo risparmiati anche un po’ di inutile e becera propaganda… Mah. D’altronde il governo ne fa già così tanta che ne ha fuorviati parecchi… Addirittura gente che ringraziava l’ospedale, i medici, ecc, per il cacchino e poi moriva… Tuttavia sono contenta per gli ex covidioti e speriamo di uscirne e che si possa tornare quanto prima alla normalità, anzi, da ora. Ma nonostante sia estate i giornalai sardi parlano di aumenti di contagi perché causa incentivi non VOGLIONO che finisca e continuano a sparare castronerie: 1. Positivo all’influenza non vuol dire assolutamente malato. 2. Un asintomatico ha la carica virale bassa. 3. Un asintomatico ha già gli anticorpi e non ha bisogno di cacchini. Checché ne dicano gli ipocondriaci covidioti è immune. (A loro brucia un sacco perché saranno bucati a vita). Ha un gruppo sanguigno forte ed è sano. 4. I tamponi non sono così affidabili. (Sarebbe ora di smettere di farli in assenza di sintomi). 5. In Sardegna stanno morendo soltanto anziani con patologie pregresse e tot dosi di vaccino in vena. 6. Il coglionavirus non è mai stato isolato e anche se ho scritto tanto potrei continuare… Ho un sogno: che i covidioti si risveglino dal loro sonno profondo perché sono meno addormentata io che tra caldo, insonnia e problemi vari manco dormo… Rip covidioti, risvegliatevi prima che sia troppo tardi… Prima che… “ops, malore improvviso, morte naturale. Nessuna autopsia. Ovviamente il vaccino non c’entra niente”. Chi tace è complice. Ma il covidiota più che omertoso è scemo e ‘oh merdoso’. Ciao.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.