“Obbligo vaccinale per tutti”. Morto Nazzareno Bisogni, capo ufficio stampa CGIL Toscana

Condividi su:

FIRENZE — Il giornalismo fiorentino e toscano piange Nazzareno Bisogni, cronista 73enne scomparso ieri. Originario dell’Umbria, viveva a Scandicci e aveva fatto della sua passione per il giornalismo il suo vivere, prima con radio e tv locali, poi nel maggiore sindacato toscano. Un grave male in pochissimo tempo lo ha travolto e lo ha portato via dall’affetto dei cari. La salma sarà esposta sabato 16 luglio, dalle 12 alle 14, presso la sede regionale della CGIL Toscana in Via Pier Capponi 7 a Firenze, saletta Stampa 1° piano. Le esequie si svolgeranno poi in forma privata a Montone (Perugia), suo paese natale. Lo ha riportato GoNews.it.

Condividi su:

9 thoughts on ““Obbligo vaccinale per tutti”. Morto Nazzareno Bisogni, capo ufficio stampa CGIL Toscana

  1. Ma tanto se scrivi alla CGIL per avvisarli che i sieri magici sono un’arma biologica, non ti stanno ad ascoltare. Vero Camusso?

  2. Più vittima che carnefice.
    Un ingenuo… propone ciò che in fede ( malriposta) crede GIUSTO.
    E per primo FA’…..
    La CORRELAZIONE la do’ per Certa.
    Senza siero sarebbe ancora qua.
    Per quanto, lo sa Dio….
    e io voglio andarmene SOLO quando DIO LO SA.
    Scusate se v’impiccia i PIANI !!!!!!!

  3. Voleva l’obbligo, ma per i giovani sani questi vaccini sperimentali possono essere deleteri dato che con il covid-19 non rischiano di morire ma con i cacchini invece sì. 73 anni buttati, magari sarebbe durato pure di più se non si fosse fatto cacchinare. So soltanto che in Sardegna stanno morendo un po’ tutti, sia giovani che meno giovani. E nessuno scrive mai di cosa sono morti. Mah. Omertà a go go. Che tristezza. Ho anche notato che i covidioti sono ignoranti, è già il secondo covidiota che leggo che scrive: “Mi è morta una figlia ma 15 anni fa non c’era ancora il vacino!” Chissà se la figlia sarà vera, oppure IMMAGINARIA. Con questi dubito sempre di tutto, da quando dissero che Camilla Canepa era malata. Inoltre non sanno nemmeno scrivere, vaccino si scrive con due c, razza di decerebrati che stuprano l’italiano. Come se non bastasse i covidioti su feisbuk scrivono che i vâccinati hanno salvato i novax che non si sono vaccinati. Capito? Non siamo stati bene grazie al nostro sistema immunitario, gruppo sanguigno, ecc, ma grazie ai covidioti. Sapevatelo. Ma se costoro contagiano e fanno uscire sempre nuove varianti. Alcuni sono stati pure male. Per non parlare di alcuni che sono addirittura morti. Questi si sono completamente bevuti il cervello… Sono sciroccati, bugiardi e invasati. Ma nessuno che li faccia ragionare? Aiuto, stanno sbarellando…

  4. Ammazza come si è ridotto male il sindacato: Landini, Camusso, ed ora anche questa cariatide, ormai trapassata. Mi chiedo chi sia ancora così stupido da sottoscrivere una tessera, per regalare soldi a questi inutili parassiti…Un “sindacato” che dice le stesse cose della confindustria non vale una sega ed è solo da rottamare.

  5. Siamo in un paese in cui qualsiasi ignorante oramai si crede un esperto di virologia, malattie infettive, immunologia,etc.
    E spesso l’ignoranza porta ad eventi fatali, sopratutto quando le oligarchie usuraie straniere e loro servi locali si inventano una pandemia per fini di dominio totale e obbligano a veleni sperimentali genici che hanno prodotto milioni di effetti avversi gravi debilitanti e centinaia di migliaia di morti sospette.

  6. Classico di un sindacalista che si è schierato senza se e senza ma per il padrone….
    Dire che avrebbe almeno dovuto mettere in dubbio era il minimo SINDACALE.

Rispondi a GiBa Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.