Nave quarantena, tunisini in rivolta: “Cibo non buono” (VIDEO)

Condividi!

“I migranti a bordo di una delle navi quarantena (che costa ai contribuenti italiani un milione di euro al mese per la sola locazione) ieri hanno protestato contro la reclusione, il rimpatrio (che poi è solo un foglio di espulsione) e per il cibo non buono”. Lo riporta Francesca Totolo su Twitter. La reazione degli utenti: “Queste notizie fanno aumentare in me, quel senso di. Provate ad immaginare”. “Andate a quel paese”. “Sulle modalità di rimpatrio ci sarebbe da discutere in effetti”. “Rimpatriateli, c’è un Paese in ginocchio e fanno arrivare ancora extracomunitari”. “Un milione al mese (per nave!) con l’economia del paese che va a rotoli, le attività che chiudono e questi protestano ancora. Io sono senza parole. Anzi ne avrei ma è meglio che non dica nulla”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.