Nassiriya, grillina ricordava in Aula “il povero kamikaze spinto dalla fame” (VIDEO)

Condividi!

“Oggi ricorre il diciottesimo anniversario della strage di Nassiriya: 19 morti italiani. Nel 2013, la parlamentare del Movimento 5 Stelle, Emanuela Corda, dedicò un pensiero al terrorista marocchino, autore della strage, definendolo come una “giovane vittima spinto da fame e speranza”. Da non crederci”. Così Radio Savana sul suo profilo Twitter.

La reazione degli utenti: “Il 4 Marzo 2018 l’hanno votato il 33% degli elettori, questo è il vero scandalo. Ci può salvare solo l’asteroide”. “Vogliono dargli un premio? Abbiano rispetto per le vittime e per l’arma. Vergogna”. “Sdegno per i compatrioti uccisi! Sdegno per i figli, le mogli e i famigliari dei compatrioti uccisi”. “Io frequentavo un ragazzo marocchino che mi diceva sempre: “Meglio un giorno con Berlusconi al governo che cento con i Cinque Stelle”. Li schifano anche dai loro protetti”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.