Muore per ictus una 20enne in Slovenia: Governo sospende i vaccini Johnson & Johnson

Condividi su:

LJUBLJANA – La Slovenia mercoledì ha sospeso le vaccinazioni Johnson & Johnson contro il coronavirus mentre indaga sulla morte di una donna di 20 anni, mentre migliaia di persone hanno iniziato a radunarsi per una protesta contro la vaccinazione nella piccola nazione dell’Unione Europea. La sospensione sarà in vigore fino a quando gli esperti non esamineranno se esiste un legame tra la morte della donna per ictus e il vaccino che aveva ricevuto due settimane prima, ha affermato il ministro della Sanità Janez Poklukar. È quanto scrive lmtonline.

La morte della donna questa settimana è stato il secondo caso grave di effetti avversi dei vaccini Johnson & Johnson che sono stati somministrati a circa 120.000 persone in Slovenia, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa ufficiale STA. Il paese di circa 2 milioni di persone ha vaccinato completamente quasi il 48% della popolazione, un valore inferiore rispetto a molti altri stati dell’UE.

Condividi su:

One thought on “Muore per ictus una 20enne in Slovenia: Governo sospende i vaccini Johnson & Johnson

  1. DA TWITTER https://twitter.com/a_meluzzi

    Alessandro Meluzzi ha ritwittatoMinerva@MinervaMcGrani1

    (3 ott) —> “La socia di mia sorella, 45 anni, è stata appena ricoverata in ospedale per un infarto…seconda dose di Pfizer 48 ore fa…”.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.