Muore a 41 anni per malore improvviso: i forti dolori al petto, la corsa in ospedale e la tragedia

Condividi su:

PONTEDERA. L’ex pugile si è sentito male in casa ed è morto nel giro di pochi minuti. Lavorava come addetto alla vigilanza nei supermercati. Mentre faceva colazione, nella mattina di domenica 13 marzo, ha cominciato a sentire il suo petto pesante. Come squarciato da fitte. Lo ha detto alla sua compagna che lo ha convinto ad andare subito in ospedale. Lo ha riportato il Tirreno.

In viaggio verso il pronto soccorso le condizioni di Samuele Rocchi, 41 anni, sono peggiorate. E appena sono arrivati al Lotti, il suo cuore ha smesso di battere. Per lui non c’è stato niente da fare. Oltre alla compagna, Samuele lascia i genitori e la sorella Irene, oltre ai tantissimi amici.

Condividi su:

3 thoughts on “Muore a 41 anni per malore improvviso: i forti dolori al petto, la corsa in ospedale e la tragedia

    1. Cosa c’entra la povera Liliana Segre in tutto questo? Ha sofferto abbastanza e ora ha 90 anni….

  1. Vorrei fare un appello: ormai voi tutti che state per soffrire un attacco cardiaco non andate al pronto soccorso, andate in una Chiesa, vi fate fare l’estrema unzione, passate in questura e fate una denuncia per il vostro omicidio, poi riposerete in pace.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.