Milano, maestra di scuola elementare uccisa da malore a 34 anni: già celebrati i funerali

Condividi su:

MILANO — Cassinetta di Lugagnano si è fermata questa mattina per la scomparsa di Greta Caccialanza. Aveva soltanto 34 anni e a strapparla alla vita è stato un malore improvviso. Lascia un bimbo piccolo.

Chiesa piena, lacrime e dolore per una scomparsa alla quale non sappiamo e non potremo mai dare spiegazioni. Greta era figlia di Rinaldo Caccialanza, già assessore e personaggio conosciutissimo. Un dolore terribile e indicibile, a cui la popolazione del piccolo Comune lungo il Naviglio ha voluto rispondere partecipando alla cerimonia funebre in una chiesa parrocchiale stipata. Lo ha riportato www.vigevano24.it.

Condividi su:

28 thoughts on “Milano, maestra di scuola elementare uccisa da malore a 34 anni: già celebrati i funerali

  1. è bello pensare che quei coglioni dei laureati sappiano come è morto tutankamon 3000 anni fa e non capiscano come muoiano migliaia di persone oggi. infatti i fenomeni laureoindottrinati catalogano queste morti come malore improvviso. ma scemi,ce la fate a capire che malore non è una malattia? un pò di rispetto per i morti e chi soffre? .e mi diverto a pensare che sempre quei coglioni dei laureati che lavorano con organizzazioni di ciarlatani come stati e nato non capiscano a quale esercito appartengano i missili pacifisti che vengono lanciati in stati come la polonia. io vado col metal detector,ed ogni volta che trovo un munizionamento o equipaggiamento so a quale esercito è appartenuto. e parlo di guerre di 100 anni fa. ma ovviamente non sono laureato. l’intelligenza non si studia,scemi

  2. E adesso Conte, Bonaccini e Letta cercano di fare dimenticare la loro responsabilità nel genocidio.
    Maledetti, non dimenticheremo, potete fare affidamento sui vostri accoliti miserabili del reddito di cittadinanza, ma sono così miserabili che non smuoveranno un dito per difendervi.

    1. Nessuno muove un dito di fronte a queste tragedie ormai quotidiane. Magistratura inesistente. Situazione surreale.

      1. magistratura prima ver-gogna italiana.al secondo posto la politica. terzo sbirrame e stataletame vario

      2. Ma siete seri? Mi fate morire.
        La magistratura? Ma quale, quella che fa sparire i fascicoli sulla famiglia Renzi per annullare processo e sentenza?
        Non avete uno straccio di verità VERA sulle stragi di Stato dal 1969 ai giorni nostri passando per Moro e Ustica e vi stupite che in questo paese omertoso e massonico non si stia facendo nulla sulle morti da vaccino?
        Ma scendete dalla giostra cazzo.

  3. Quanti laureati.. dementi e fottuti dal siero, io sono laureato, ma non mi son fatto fottere, il genocidio continua, ma a questi laureati.. inculati, non puoi dirgli un cazzo. S’inalberano subito e mi attaccano e offendono, oppure, mi snobbano. Sono volgare e grezzo nel mio linguaggio, perché mi sono veramente rotto i coglioni e cago calda merda liquida su tutte le vostre inutili nozioni, avete studiato per un cazzo, tordi, scemi, ritardati, pappagalli, stronzi con la puzza sotto il naso, inoculatevi l’acqua di fogna e andate all’inferno, idioti. Resisterò fino alla fine.

    1. A molti laureati la laurea li ha semplicemente insuperbiti, difficile relazionarsi con persone con questo status mentale.
      Anche lo studio e ricerca scientifica in mano dei superbi genera frutti velenosi; i vaccini e moltissime medicine che compriamo in farmacia non sono altro che figli di questi frutti.

  4. Bisognerebbe rendere note tutte queste morti in qualche modo, invece di inveire sui social….in un mese morti due miei conoscenti sotto i 50

    1. è una strage. io ho un bar. clienti che muoiono,clienti che si ammalano gravemente. per non parlare delle continue influenze e raffreddori che hanno.e di quanto tanti di loro siano invecchiati fisicamente.non vedevo un mio caro amico da alcuni mesi,pare invecchiato di 3 anni. dentro quella merda c’è qualcosa che li inibisce.perchè è impensabile che i danneggiati non si ribellino in maniera concreta.

    2. Ma cosa vuoi rendere noto, lo sanno già perfettamente nel profondo.
      Qui si sta svolgendo la più grande selezione mai operata dall’universo, che deve essersi spaccato le palle di milioni di deficienti inutili, e nessuno può farci più nulla.
      Sono le scelte che facciamo a definire chi siamo. Stavolta la scelta era letteralmente questione di vita o di morte.
      Hanno scelto l’estinzione. Ottimo.
      Impareranno la lezione dall’altra parte.
      E chi resta vivrà meglio.

  5. Svelti, svelti, fare subito il funerale neh? Così seppelliamo anche la verità. Non sia mai che si scoprano i veri motivi di tutte queste morti improvvise. Ma la verità è come l’acqua, recede, ma non cede. Non potrete nascondere, occultare, ancora per molto, questa strage silenziosa con l’omertà che vi contraddistingue tutti. Bastardi.

  6. Queste persone mi fanno solo tanta pena, sono come handicappati mentalmente. Non hanno avuto capacità di critica o almeno di dubbio di fronte a tutta l’oscenità covid e vaccini.
    Ognuno paga le conseguenze delle proprie scelte……..

  7. Queste persone mi fanno solo tanta pena, sono come handicappati mentalmente. Non hanno avuto capacità di critica o almeno di dubbio di fronte a tutta l’oscenità covid e vaccini.
    Ognuno paga le conseguenze delle proprie scelte……..

    1. Si fanno pena, però a un certo punto si devono svegliare, non possono continuare a non capire

    1. Che covidioti… Pensavano di salvarsi la vita con queste dosi di cacchini sperimentali e invece hanno soltanto stressato il sistema immunitario e messo a serio repentaglio la propria vita. Soprattutto i giovani SANI che non rischiavano proprio NULLA… Sono degli indeFESSI SCEMI, mi dispiace ma non mi fanno più così tanta pena… Poi anche questa smania di voler pubblicare la foto del cacchino su feisbuk, sono malati di visibilità e protagonismo… Che tristezza… Persone molto stupide e prive di veri problemi, se non quelli mentali… E dire che pensano anche di dare il buon esempio, sì, di servilismo… Il governo stava verificando il tasso di obbedienza, poi se sei bravo ti dà un osso, io contentino, come lo zuccherino ai cavalli… Per non parlare dell’ ipocondria: “Come te la spiego la paura di essere ipocondriaci quando non l’hanno capita nemmeno i miei amici. Mi dicono di stare ferma a casa quando serve. Mi portano un test e delle mascherine meno lercie. Ed è proprio quando stanno a parlare che vorrei urlare: Grazie, ora potete andare a cagare. Ma resto qui, a fare un test covid. Come te la spiego tutta la pazienza, ma non riesco a vivere senza Speranza che mi indichi una linea inutile da seguire. Perché la mia mente da sola non riesce a capire. Questa è la mia ipocondria, fa paura la positività. No, non è negatività”. 😂

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.