Migranti violano i nostri confini: agenti li invitano a pranzo anziché riportarli in Slovenia

Condividi!

Non si arresta l’ondata di clandestini dalla rotta balcanica verso l’Italia. Rotta balcanica che, come sappiamo, oltre a esportare veri e propri delinquenti in Italia, è anche ad alto rischio contagio. L’ultimo gruppo di clandestini islamici è stato intercettato ieri mattina dalla Polizia di Frontiera di Trieste sul carso nei pressi di San Dorligo della Valle. Ma non sono stati respinti come fanno i francesi a Ventimiglia. Oltre una quarantina di clandestini, in prevalenza di nazionalità afghana e pachistana. Lo ha riportato il Piccolo.

Al gruppo è stata data assistenza da parte degli agenti, che hanno distribuito acqua e cibo. Quello che manca a tanti anziani. Al termine delle procedure di identificazione i migranti dovranno trascorrere un periodo di quarantena, secondo quanto previsto dalle misure anticovid. Poi inizia la lunga vacanza a spese dei contribuenti. Siamo gli unici ad avere agenti di frontiera che invece di respingere gli irregolari li invitano a pranzo.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.