“Mi son vaccinato per non finire intubato in ospedale”. Mauro Casasola muore a soli 57 anni

Condividi su:

Muzzana piange Mauro Casasola, morto a 57 anni: aveva lavorato come guardia del corpo della famiglia Moratti. Lo annunciano: la mamma Gina, la moglie Adelina, il figlio Andrea, il fratello Daniele con Loredana, gli amici e i parenti tutti. I funerali avranno luogo sabato 27 Agosto alle ore 15.30 nella Chiesa di Muzzana del Turgnano, giungendo dall’Ospedale Civile di Latisana. Seguirà cremazione. Non fiori. Un grazie di cuore alla Dott.ssa Berretti e a tutto il personale della Gastroenterologia dell’O.C. di Udine, a tutto il personale della Terapia Intensiva dell’O.C. di Latisana, al Dottor Taglialatela e alle Infermiere di Comunità. Si ringraziano quanti vorranno onorarne la memoria. >>> SEGUE LA FONTE

Condividi su:

9 thoughts on ““Mi son vaccinato per non finire intubato in ospedale”. Mauro Casasola muore a soli 57 anni

  1. Inutile. Era ed è perfettamente inutile. Non c’è spazio per nessun confronto.con questi. Una volta sirigato I Covid un lontano ricordo! (Sti**zi!) Patetico!. Consolatevi con gli articoli dei giornalucoli locali che strombazzano l’immenso dolore che ha colpito la città di Varcossa per la perdita di Pincopallino che era tanto buono e amato da tutti. Impocriti di me**a! E quando dicevano che ci avrebbero dovuto mandare i carabinieri a casa per farci punzecchiare? Pure allora era buoni? Eh?

  2. 57 anni sono davvero troppo pochi per morire… Bellissima la battuta: “Però aveva ragione lui: non è finito intubato ma direttamente interrato”. Bravissimo. 👏🏻 È la paura di morire che fotte i covidioti, decisamente… E la loro retorica campata in aria e il loro pseudo buonismo vomitevole e a dir poco imbarazzante… Ritardati. Sono dei vaccini sperimentali covid-19 con una proteina Spike tossica che può rimanere in CORPO anche per oltre 10 mesi. Dei cacchini sperimentali volti a ‘fronteggiare’ un virus che è una cagata pazzesca dato che uccide lo 0.01% più debole della popolazione e per il quale quasi tutti abbiamo già gli anticorpi predisposti… Avessero della gente malata che urla o che trascina soventemente i mobili se ne fregherebbero di tutte queste cagate… Ma a queste persone fa così schifo la propria vita mi domando? A dover di cronaca va anche detto che molti covidioti vanno a farsi inoculare 2/3/4 volte e poi magari continuano a FUMARE pure se hanno un cancro allo stadio terminale, in barba alla salute, quindi tutti i loro buoni propositi vanno tranquillamente a farsi benedire. Sono quindi anche IPOCRITI e terribilmente incoerenti oltretutto. Come se fumare facesse bene, insomma… E reputo QUESTA propaganda vaccinale covid-19 veramente vergognosa… Un po’ come se io iniziassi a farmi di cocaina dicendo: “Tanto le droghe sono tutte uguali”, perché no, non è così. E la cocaina ad esempio non è uguale alla cannabis ad uso terapeutico. Potremmo forse paragonare i vaccini tradizionali che sono stati testati alla cannabis terapeutica, oppure ai medicinali sicuri ed efficaci, (bustine per il mal di testa ad esempio), mentre i cacchini sperimentali ad una droga pesante (?) Poiché vedo troppi covidioti decisamente dipendenti dalle dosi, assuefatti… A me sembrano i tossici in astinenza… Aiuto. Dovrebbero disintossicarsi…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.