Messina in lutto: trovato in casa il corpo senza vita del dr. Carmelo D’Andrea

Condividi!

E’ stato trovato all’interno della sua abitazione di San Giovanni a Patti il corpo senza vita di Carmelo D’Andrea, 55 anni, caposala del reparto di rianimazione dell’ospedale “Barone Romeo” di Patti. I colleghi, non vedendolo arrivare in ospedale e non ottenendo risposta alle numerose telefonate, sono andati al suo domicilio e hanno fatto la drammatica scoperta. D’Andrea, originario di Messina, da almeno venti anni viveva a Patti ed era particolarmente apprezzato per il suo lavoro di caposala di un reparto tra i più difficili da gestire, specie negli ultimi anni di pandemia. È quanto riporta il sito AmNotizie.

Il ricordo di Giuseppe Russo: “Un uomo amato e voluto bene da tutti; è raro trovare una persona che mette il lavoro al primo posto!”. Carmelo era un uomo dalle spiccate capacità professionali, ma era dotato di una grande sensibilità e umanità, apprezzata da tutti la sua capacità di gestire col sorriso ogni difficoltà. Grande tifoso del Messina Calcio, ha vissuto con dedizione professionale tutta la sua vita, offrendo sostegno al prossimo. La sua prematura scomparsa ha lasciato attoniti gli amici e i colleghi, che piangono il vuoto lasciato dalla sua grande personalità.

Condividi!

7 thoughts on “Messina in lutto: trovato in casa il corpo senza vita del dr. Carmelo D’Andrea

  1. Che dire…speriamo che non ci siano effetti letali a medio – lungo termine. Già così è un disastro. Poi sarà un caso ma pare che proprio in Sicilia dove c’è il più alto numero di contagiati ci sia anche il più alto numero di morti. Vuoi vedere che gira e rigira chi si è vaccinato rischia più degli altri per ADE, oltre che per le complicazioni della pozione?

    1. ADE: Antibody-dependent Enhancement

      “Il fenomeno biologico di cui parliamo oggi si chiama Antibody-Dependent Enhancement (ADE) ed è una delle ragioni per cui un vaccino promettente può risultare inefficace, qualora non vengano sviluppati gli anticorpi “giusti”.

      Questo fenomeno è stato scoperto nel 1977 da un virologo che studiava la malattia di Dengue e da allora è stato riconosciuto anche per altri virus, inclusi alcuni della famiglia dei coronavirus….”

      https://www.med4.care/ade-antibody-dependent-enhancement/

  2. CASO VACCINI, A METÀ MESE LE PERIZIE SUI MORTI

    “Entro la metà di settembre in procura a Genova arriveranno le PERIZIE SULLE MORTI ANOMALE dopo la SOMMINISTRAZIONE di dosi di VACCINO ASTRAZENECA E PFIZER aperte dai magistrati del pool Sanità della procura di Genova. Il 10 settembre, il medico legale Luca Tajana e l’ematologo Franco Piovella depositeranno le perizie sui CINQUE CASI REGISTRATI A GENOVA. Il primo riguarda la professoressa di 32 anni Francesca Tuscano, uccisa da una trombosi dopo la somministrazione del siero anglo-svedese. Poi quello di Camilla Canepa, la studentessa di 18 anni morta a giugno per trombosi dopo un open day: alla giovane venne somministrato AstraZeneca.
    In mezzo altre tre morti di anziani ultrafragili tra i 70 e gli 80 anni, a cui erano stati somministrati sia Pfizer che AstraZeneca.
    Sono stati gli stessi pm (Arianna Ciavattini e Stefano Puppo coordinati dal procuratore capo facente funzioni Francesco Pinto) a CHIEDERE UNA ACCELERATA AI CONSULENTI in vista dell’incontro del 16 settembre con i colleghi di altre 11 procure italiane e quelli di Eurojust. Per quella data, è prevista una riunione in video conferenza per mettere insieme tutti i decessi registrati con possibili legami coi vaccini ed ELABORARE UN PIANO DI STRATEGIE INVESTIGATIVE COMUNI….”

    https://genova.repubblica.it/cronaca/2021/09/06/news/caso_vaccini_a_meta_mese_le_perizie_sui_morti-316736083/

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: