Meluzzi: “Studente 22enne morto all’improvviso ‘di gioia’? Chi l’ha scritto è pazzo o delinquente”

Condividi su:

Qualche giorno fa i giornali hanno riportato la notizia di un ragazzo di 22 anni morto ‘di gioia’ dopo aver superato l’ultimo esame universitario. C’è però chi nutre dubbi sulla veridicità della notizia:

Tra questi, il prof. Alessandro Meluzzi: “Non c’è ombra di dubbio, è una notizia totalmente falsa. Già, per fortuna, sono modeste le casistiche di morti di fronte a traumi improvvisi di natura negativa, che poi ci sia una casistica di eventi positivi ed euforizzanti che provocano la morte è un’invenzione di un pazzo o di un delinquente. Quindi, chi ha scritto quell’articolo ha scritto qualcosa di pazzesco e di palesemente falso. Il fatto che la proteina Spike produca eventi coagulativi periferici, il fatto che ancora non sappiamo cosa accada al sistema immunitario, che non si sappia cosa produca una crescita di oltre il 40% di aspettativa di morte tra i 14 e i 60 anni. Queste sono tutte cose su cui si dovrà ragionare. Perché quando noi andiamo a contare l’insieme di morti ci troviamo di fronte a qualcosa che andrà studiato negli anni a venire”. Lo ha riportato il sito Radio Radio.

Condividi su:

5 thoughts on “Meluzzi: “Studente 22enne morto all’improvviso ‘di gioia’? Chi l’ha scritto è pazzo o delinquente”

  1. Non sanno più cosa inventare: ciò comunque dimostra che esiste una vasta complicità, ed essa è di natura criminale. Chi si fida più dei medici?

  2. Come no! Stava cantando: “Son contento di morire, ma mi dispiace. Mi dispiace di morire, ma son contento!”

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.