Meloniano chiede l’arresto per gli italiani che appoggiano Putin: “Non vi lamentate” (FOTO)

Condividi su:

L’atlantista conservatore Mauro Giubileo (FdI) minaccia su Twitter gli italiani che appoggiano Putin: “Lockdown, blocco del conto in banca, esclusione dal lavoro per i filo-Putin e i filo-Cina. Ha funzionato coi no vax, ora è il momento di utilizzare lo strumento per cose serie. No lamentele, avrei chiesto il confino ad essere sincero. Stiamo sottovalutando troppe cose”. Si chiede allora la reporter sovranista Francesca Totolo: “Mi dite che differenza c’è tra i giovani del Partito Democratico e quelli di Fratelli d’Italia?”.

Condividi su:

24 thoughts on “Meloniano chiede l’arresto per gli italiani che appoggiano Putin: “Non vi lamentate” (FOTO)

  1. Aspetta che il gas aumenti del 40% dei fertilizzanti, del grano, tutti quelli che protesteranno li manderanno in galera?
    Non ci vuole un genio a capire che tra un po sarà così…

  2. Questa faccia da frocio , parla ma sarebbe meglio che smettesse farlo , almeno non prima di aver azionato quei 2 neuroni che ha !
    Fdl ha personaggi come questi come ricambio nel futuro !!
    Col cazzo che vi do il voto !!!
    cara Meloni fai la voce grossa contro i vaccini e la dittatura sanitaria di draghi e poi vai a letto con la dittatura atlantista e con Biden.
    Che coerenza !!!

    1. in molti siete convinti che andrete a votare come nell’ex democrazia, resterete delusi. Poi non avete capito lanceranno le bombe nucleari solo per debellare il virus. Putin perso per perso non si farà scrupoli e questo agli ammerri cani non gli va giù, e li ha pure avvisati.

  3. Va bene, ma ora dovete arrestare tutto il PD, dimaio, Berlusconi e tutti i Cinocomunisti ex PC che si sono arricchiti alle nostre spalle.

  4. E certo FdL ha tra le file Igazio la Russa , padre delle scie e dell ingegneria climatica con gli accordi italia usa sui cambiamenti climatici firmati 20 anni fa con il governo berlusca !
    Prima li fanno gasare e ammalare poi arrivano a difenderli !
    Bravi !

  5. Questo burattino della burattina globalista liberale marxista anti italiana Meloni(a favore dell’Italia colonia come l’Ucraina degli usurai stranieri) dovrebbe essere mandato dagli italiani subito in lockdown.Poi bisogna subito bloccargli il conto in banca ed escluderlo dal lavoro.
    No lamentele, avrei chiesto il confino ad essere sincero!

  6. Caro Pippo ti diro di piu .
    se protesteremo ad un certo punto arriveranno come in Canada i poliziotti .
    Solo che in canada i poliziotti erano polizia NATO !
    Capito , la nato ha gia il loro servizio che non risponde agli stati e noi abbiamo gli Eurogendorf che sono ancora peggio !
    Questi politici negli ultimi vent anni ci hanno tolto tutti i diritti e le liberta , ma noi avevami le sardine e ballavamo sui balconi !!!

  7. Ma guarda che pischello. Fara’ carriera, da grande diventera’ podesta’….
    FdI ha gettato la maschera.

  8. E non l’avevo detto che Trudeau in Canada ha aperto una finestra di Overton con questa faccenda del blocco del conto corrente? FdI non sono opposizione, a quanto pare, sono pure peggio del PD.

  9. pregate i vostri Dei infernali che Putin stia facendo il gioco del sistema, perché se non è così e verrà organizzata una forza di resistenza armata vi verremo a stanare coi kalashnikov. Sarebbe ora di denazificare pure l’Italia

  10. La guerra che verrà
    non è la prima. Prima
    ci sono state altre guerre.
    Alla fine dell’ultima
    c’erano vincitori e vinti.
    Fra i vinti la povera gente
    faceva la fame. Fra i vincitori
    faceva la fame la povera gente egualmente.

    B.Brecht

  11. Un coglioncello che non si fa nemmeno ancora la barba farebbe meglio a tornare a giocare ai videogiochi perché è meno credibile di Wanna Marchi. Ma basta accodarsi al mainstream che danno voce e peso a qualsiasi idiota che manco sa di cosa parla.

  12. Beh, allora facesse arrestare chi scrisse “Putin Difende i valori europei e l’identità cristiana”, Mi pare fosse una certa Giorgia…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.