Medico migrante: “Non piangerò al funerale dei non vaccinati”. Muore lui dopo la terza dose

Condividi su:

“Il 10 luglio scorso, il cardiologo canadese Sohrab Lutchmedial aveva scritto che non avrebbe pianto al funerale dei non vaccinati. Ieri, è morto improvvisamente”. Lo ha rivelato stamane la reporter italiana Francesca Totolo sul suo profilo Twitter. La notizia è tratta dal sito canadese Hal Turner Radio Show. Dall’articolo si traggono le seguenti conclusioni: “Un cardiologo di 52 anni, immigrato sbarcato in Canada, è morto dopo aver trascorso gran parte del 2021 a sminuire chi non si è sottoposto a nessuna dose anti-Covid. Lui è venuto a mancare in questi giorni due settimane dopo la terza dose”.

Condividi su:

11 thoughts on “Medico migrante: “Non piangerò al funerale dei non vaccinati”. Muore lui dopo la terza dose

  1. In ogni epoca i creduloni, i babbei, gli ingenui e gli incolti con la seconda elementare hanno fatto, fanno e faranno sempre la stessa fine : i primi a morire ammazzati. E’ fisiologico

    1. Non mi sembra che questo ed altri medici morti improvvisamente abbiano preso la laurea in seconda elementare. Però forse rientrano tra i creduloni

  2. COLPITO AL CUORE, BANG BANG.

    Il fatto che fosse un cardiologo è la cosa più significativa. PECCATO PER LUI. Ma se avesse dato ascolto al Dr. Sucharit Bhakdi, si sarebbe potuto salvare. Nella vita si fanno scelte, lui ha fatto la sua (sbagliata).

    1. Nel suo paese di origine e’ endemico copiare agli esami, copiare o comprare le tesi e passare col minimo dei voti. Forse il suo problema era proprio quello di non aver studiato abbastanza all’universsita’.

  3. Noi la fortuna che ciò possa accadere ad uno dei nostri “medici” da salotto in TV non credo che l’avremo mai visto che PREDICANO BENE E RAZZOLANO MALE!!!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.