Mattarella: “Il contributo degli immigrati per l’Italia è prezioso”

Condividi su:

Il contributo delle comunità di cittadini stranieri presenti in Italia è prezioso per la conoscenza fra i nostri Paesi”, ha detto Sergio Mattarella, alla Conferenza nazionale della Cooperazione allo sviluppo. Dillo a Pamela. Dillo a Desirée. Dillo a tutte le vittime di stupro. Lo ha riportato oggi l’ANSA.

Il lavoro degli immigrati genera ricadute positive nel funzionamento del nostro sistema produttivo e di welfare, e insieme contribuisce allo sviluppo dei Paesi di origine. Le rimesse generate nel mondo verso i Paesi a reddito basso e medio ammontano soltanto nel 2021 a circa 550 miliardi di euro”. Esulta perché portano via soldi dall’Italia, impoverendola. Tanto lui vive al Quirinale a spese dei contribuenti, mica nelle case popolari assediate da immigrati e rom.

Condividi su:

15 thoughts on “Mattarella: “Il contributo degli immigrati per l’Italia è prezioso”

  1. Un’altro che appartiene alla folta schiera di persone che in Italia devono essere urgentemente eliminate da questo piano d’esistenza

  2. BASTARDO VENDUTO SEI PEGGIO DEL TUO SCHIFOSO PREDECESSORE… ma pagherete il TRADIMENTO al Paese eccome se lo pagherete.

  3. sarà un deserto e rimarrà ben poco e sarà nel sud del pianeta.
    L’inferno è questo, chi collabora di fronte al giudizio finale che sta per arrivare
    NON NE USCIRA’ PIU’.
    Questa MATRIX HA I SUOI MINIONS E SONO
    CATTIVI ….VOI CHI SIETE? ANIME IN PENITENZA O MINIONS?

  4. Ogni anno presidente (non il mio) emigrano 250 mila ragazzi dal nostro paese perchè non c’è lavoro, perchè non possono farsi una famiglia, perchè avete talmente abbassato il prezzo del lavoro per compiacere le multinazionali che i salari sono da miseria.
    Occupati di loro e non degli immigrati, perchè non dice la verità che questi ci costano 5.5 miliardi di euro all’anno per tenerli in albergo, altro che PREZIOSI.
    Alzi i salari, favorisca la famiglia con leggi che la proteggono, e la natalità tornerebbe a crescere.
    Abbassi gli orari di lavoro perché gli orari di lavoro sarebbero minori, il lavoro stabile e i salari più che dignitosi.
    Elimini le disuguaglianze anziché farci tornare ai livelli di fine 800 come state facendo.
    Faccia la riqualificazione urbana perseguirebbe il bello e la vivibilità, iniziando dalle periferie.
    Usi le tasse per ridistribuire la ricchezza, non per finanziare lo Stato e gli speculatori.
    Le politiche di transizione volte a diminuire l’impatto sull’ambiente devono essere a carico dello Stato, non di imprese e cittadini.
    Si torni e a produrre tutto quello che è possibile sul territorio nazionale per diminuire drasticamente la dipendenza da altri Paesi.
    Elimini immediatamente il genere fluido, c’è un UOMO e c’è una DONNA.
    Si torni a produrre tutto quello che è possibile sul territorio nazionale per diminuire drasticamente la dipendenza da altri Paesi.
    lo Stato deve essere il primo finanziatore in sviluppo e ricerca.
    lo Stato deve investire nel SSN anziché ucciderlo lentamente a colpi di tagli.
    Autostrade e reti ferroviarie dovrebbe equamente distribuiti sull’intero territorio nazionale.
    Finanza e mercati devono essere fortemente regolamentati, le banche commerciali devono essere divise da quelle per affari.
    La tutela dei salari prevarrebbe sulla tutela della rendita, così da non far scappare via i nostri ragazzi.
    la Banca Centrale deve dipendere dal ministero del Tesoro, come ai tempi della lira, emettendo moneta senza necessitare di titoli di Stato in cambio, così da non preoccuparci più di spread e titoli azionari non venduti sul mercato finanziario.
    La tassazione dovrebbe veramente essere progressiva e le imposte regressive, come l’IVA, verrebbero abolite.
    I Governi non dovrebbero accettare interferenze esterne (vedi troica, deep state Usa, Unione Europea), mantenendo buoni rapporti con gli altri Paesi senza essere sudditi di qualcuno.
    Lo Stato deve investire fortemente nella scuola perché il benessere del Paese inizia da lì, insegnare la storia, la scienza, la matematica, il civico, la costituzione e non nell’insegnare a bambini delle elementari ad essere gay (disposizione questa di gente malata di testa, chiedere a Davos!).
    Lo Stato si deve occupare di tutti i monopoli naturali e dei settori strategici per difendere l’interesse nazionale e dei propri cittadini e non come è ora che ognuno fa ciò che vuole.
    Lo stato deve tornare ad essere imprenditore di se stesso per creare ricchezza e posti di lavoro, così facendo si potrebbero abbassare le tasse, non favorendo le svendite ad amici ed amichetti (vedi Draghi e i suoi amichetti di Goldmans sachs).
    Gli imprenditore, grazie a leggi statali, dovrebbero offrire ai propri dipendenti le migliori condizioni di lavoro possibili e di retribuzione, questo è vero sociale.
    Lo stato deve creare la piena OCCUPAZIONE, solo lo Stato può farlo, non precarizzare e trattare i lavoratori come schiavi.
    Lo stato deve subito riabilitare l’articolo 18.
    I Governi devono puntare sul miglioramento della domanda interna e non sul mercantilismo deflazionista.
    La manutenzione dei servizi fondamentali (rete idrica, rete elettrica, rete autostradale, ecc.) deve costante essere fatta dai governi perché uno Stato non si gestisce come un’azienda che mette al primo posto gli utili.
    I Governi si devono impegnare a rimuovere gli “ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.
    In Parlamento devono entrare grandi patrioti e non traditori e quaquaraqua (come Di Maio il venduto, infame), e ciarlatani.
    Presidente faccia tutto ciò che le ho elencato invece di pensare ai CLANDESTINI e NON li chiami emigrati (persone senza documenti e che arrivano su barconi pagando 20 volte il prezzo di un biglietto aereo), quelli sono un altra cosa!

    1. che era ed è tra i più peggiori. Essendo io razzista vogliamo dire che sono napoletani e siciliani Questi signori di cui parli?

  5. Al lungo elenco di mafie che vanno fisicamente eliminate dal territorio italiano aggiungo la mafia delle mafie : la magistratura. Me n’ero dimenticato

  6. Infame, sarebbero preziosi per fare cosa esattamente?? spacciare’? bivaccare? prendere i soldi dallo stato ladro? stuprare? INFAMI MALEDETTI avete dostrutto litalia e gli italiani un giorno sarete chamati a darne conto.

  7. Gli immigrati da me non fanno proprio un cazzo, nel vero senso della parola. Una benemerita mazza, un’emerita sega. Beato lui che vive negli agi e nei lussi piuttosto. Ma che ne può sapere uno come lui? Sempre ad ergersi a salvatore degli immigrati con le solite parole da sinistroide da strapazzo alla stregua del Papa. Ma poi discrimina gli italiani stessi. Gli immigrati hanno anche violentato, rubato, compiuto crimini, anche i più efferati, ecc. Certo, anche alcuni italiani, ma qua si sta discutendo di immigrati… Loro il covid non lo portano? Sbaglio o quasi nessuno di loro si è fatto vaccinare con i vaccini covid19? Eppure non mi sembra che stiano morendo, d’altronde sono giovani. Ma poi ancora con ‘ste menate? Come se un benestante dicesse: “So cosa prova un senzatetto”, e poi andasse in giro in Lamborghini e non elargisse nemmeno un centesimo ai poveri. Oppure: “So cosa prova un tetraplegico” e poi andasse a correre ogni giorno e con la macchina occupasse il posto che è riservato ai disabili. Anche se questa mummia di Tutankhamon sembra avere un principio di Alzheimer. Ma vaffanculo. Un vecchio rincoglionito sinistronzo che straparla e non sa quel che dice. Mettiti nei panni della gente che sta veramente male, di chi ha perso un familiare, ecc, prima di fare simili sparate… Queste sono le solite castronerie pseudo democratiche, buoniste e da centro sociale che ripete da innumerevoli anni e con le quali ci ha ammorbato l’anima e sta continuando a farlo. Questo si farebbe invadere dagli stranieri. Tanto i SOLDI lui li ha comunque e non patisce fame, né povertà di alcun tipo. Pratica accoglienza soltanto a parole, ma occorrono i fatti, tranquillo che stanno meglio di me, ottengono molti aiuti, ma agli immigrati lui non offrirebbe nemmeno un caffè. Non basta un sorriso e qualche parolina di circostanza per compiacere i sinistroidi del piddì, (sto parlando degli elettori nazivax, amanti del nazivax discriminatorio, da notare che non potevo nemmeno recarmi alle poste anche se stavo benissimo), mentre i covidioti invece potevano brucare ovunque… Lol. Ricapitolando, i valori morali sono ben altri, vecio. E buonista non vuol dire buono. Il buono lo è con tutti e non soltanto con chi gli fa comodo. Il suo compito è fare la predica, fare moralismo e buonismo spicciolo. Il governo non mi ha mai dato niente, manco uno straccio di lavoro. Di certo non devo ringraziarli di nulla. Dipendesse da me lo avrei già messo in un ospizio. Doppia razione di semolino per mattorella.😂 Quand’è che lo sostituiranno? Ormai per quel che dice non ci sta più con la testa ed è evidente. Qualcuno gli dica che di buonista moralista abbiamo già il Papa e alcuni di noi ne farebbero volentieri a meno, anche di lui.😁Ma poi il matto ha premiato una tizia come alfiere della Repubblica perché se n’è andata via di casa e i genitori la trattavano benissimo. E io invece che venivo presa a calci, schiaffi, insulti, umiliazioni di ogni sorta, ecc, non lo meritavo un riconoscimento, per essere riuscita a sopportare tutto ciò, eh?🤣 Un’altra si sarebbe già suicidata da tanto tempo al mio posto… Vivo in condizioni che nemmeno in Congo. Boh…

  8. QUESTO GUFO TRISTE E’ ANCORA VIVO? PECCATO! COMUNQUE PRESTO CI FARA’ IL PIACERE DI CREPARE! BYE BYE MINCHIARELLLA

Rispondi a alberto Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.