Mara muore a 30 anni tre giorni dopo essersi sposata: stroncata all’improvviso da malore fatale

Condividi su:

PESARO — Muore a 30 anni, tre giorni dopo essersi sposata. Una tragedia straziante, causata da malore improvviso e forse impossibile da prevedere. Si è spenta in questo modo, martedì scorso all’ospedale ‘San Salvatore’ di Pesaro dove era ricoverata da lunedì, Mara Angelini, residente a Vallefoglia insieme al marito, al fianco del quale era convolata a nozze lo scorso weekend.

Una morte, quella della 30enne segretaria della Fisiolab di Cattolica, arrivata come un fulmine a ciel sereno, e che ha lasciato senza parole tantissime persone tra Marche e Romagna: parenti, amici, conoscenti, colleghi. A ripercorrere gli ultimi tragici momenti di vita di Mara è il marito, Alessandro Baldelli, presidente del corpo bandistico ‘G. Santi’ di Colbordolo. Continua sul Resto del Carlino.

Condividi su:

17 thoughts on “Mara muore a 30 anni tre giorni dopo essersi sposata: stroncata all’improvviso da malore fatale

  1. Si stanno aprendo molte nuove posizioni un po’ ovunque, a breve ci sarà addirittura carenza di personale pressoché dappertutto, forse per i non vaccinati disoccupati sarà finalmente l’occasione per trovare lavoro e non aver bisogno delle mancette di Stato.
    Tenete pronti i CV aggiornati.

    1. Espongo dati di fatto.
      La sposina ha fatto tutto lei, e non ha più bisogno di lavorare e guadagnare, chi resta sì.

  2. Pensarci prima a cosa? Per il fatto di essersi vaccinata? Mai fare di tutta l’erba un fascio, dico che si è vaccinata perché “costretta” dal GP, perlomeno non ha (aveva) la faccia di pirla di tutti i coglioni e di tutte quelle coglione che una volta vaccinati/e subito postavano su Facebook o su altri social il grandioso evento

    1. In Italia pare che siamo in 15 milioni a non esserci vaccinati. Fortunatamente c’è una parte del Paese di teste pensanti. Non siamo una sparuta minoranza come erroneamente dicono in televisione.

      1. Una parte del paese che ha capito chiaramente che i vaccini servono per sterminare gran parte della popolazione mondiale. Un piano di spopolamento gia in atto da molto tempo, orchestrato dai soliti criminali ,Bill Gates Herry Kissinger,George Soros,Klaus Schwab. Ridurre la popolazione per un mondo piu’ sostenibile,questo è il loro motto.

  3. Purtroppo la TV ha svolto un ruolo fondamentale nel rincoglionire una buona fetta della popolazione, poi certo, le bare di Bergamo li hanno mandato in tilt

    1. Sì TV e stampa ci hanno cavalcato sopra, stordendo le persone. Hanno fatto propaganda vaccinale su tutti i canali 24 ore al giorno, prendendo di mira con toni parecchio violenti chi decideva di non sottoporsi all’iniezione.

  4. Anche prendendo per buoni i dati dei report ISS (ultimo report settimanale 9/11) o quelli espressi su “Le vaccinazioni in Italia” del “Gedi Visual” di Repubblica (dove trovi fake a gogò su tutto),
    i numeri che leggi ti dicono che gli effetti negativi delle inoculazioni cominciano a farsi sentire ..
    In età “da vaccino” siamo in Italia circa 57,6 milioni, di questi 8,8 non inoculati e 48,8 in o culati.
    in sostanza un 15,3% contro un 84,7%.
    Vediamo i contagi; sono 82mila contro 874mila, l’8,6% contro il 91,4%.
    Vediamo le ospedalizzazioni, sono 1.823 contro 12.768, cioè un 12% contro un 88%.
    Passiamo alle T.I.; sono 75 contro 474, quindi un 13% contro un 87%.
    Infine i decessi .. sono stati 247 contro 1287, praticamente un 16% contro un 84%.
    Per chi li vuole interpretare quanto sopra ci dice chiaramente due verità;
    per contagi, ospedalizzazioni e T.I. sembrerebbe che gli effetti delle inoculazioni siano oggi negativi,
    per i decessi sostanzialmente nulla cambia, si passa a “miglior vita” allo stesso modo, in eguale misura percentuale a prescindere dalle inoculazioni.

  5. Sino ad oggi ci hanno raccontato solo la pandemia degli anziani ultraottantenni ..
    secondo loro .. e lo hanno scoperto solo ora .. gli anziani muoiono molto più dei giovani ..
    ma guarda un po’ .. non lo sapevamo mica!
    porto ad esempio solo le statistiche della popolazione nazionale da 0 a 70 anni ..
    in media anni 2015/2019 107.471, nel 2020 113.332, nel 2021 113.956, così di getto leggendo riscontriamo ci sia un eccesso di circa 6.000 decessi sia nel 2020 che nel 2021 (strano nel 2021 tanti erano già vaccinati) però bada bene, se ti leggi le statistiche tra il 2011 e il 2013 ti accorgi che avevamo già i 113.000 decessi l’anno.. quindi? cosa c’è di strano o di drammatico nel 2020 e nel 2021?
    Che abbiano poi giocato con i numeri del covid è facile scoprirlo.
    Difatti se ci leggiamo i numeri degli anni “pandemici” al netto dei decessi imputati al covid (furono 10.496 nel 2020 e 10.599 nel 2021) riscontreremmo risultati strabilianti, sarebbero “solo” 102.856 nel 2020 e “solo” 103.357 nel 2021.; cioè molti in meno delle predette medie.
    Per concludere ricordiamo anche quanto possono aver inciso sui decessi le chiusure degli ospedali alle cure “tradizionali”.

  6. Senza guardare nessuna statistica o dato scritto in due anni per coincidenza, e cosa che non mi era mai successa, io ho perso quattro amici di età diverse, tra i conoscenti tanti hanno avuto infarti, problemi cardiaci, trombi, ictus!Per virusse morto nessuno e tra i vachinati, tutti e dico tutti lo hanno preso due e tre volte! Piccola statistica casalinga ma veritiera. Se poi si asserisce che è normale morire tra i 35 e i 60 per malore improvviso, che non è una patologia e c’è bisogno dell’autopsia per sapere la causa, allora bisogna cercare il motivo e tentare di risolverlo

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.