Malore sul campo di tennis: morto noto imprenditore nel tarantino

Condividi su:

MASSAFRA (TA) — È morto praticando lo sport che più gli piaceva, il tennis. Salvatore Marchionna, 58enne di Massafra, amministratore dell’azienda Depurkimica, stava giocando a tennis sui campetti dello Sporting Club, quando si è accasciato a terra ed è morto nonostante i tentativi di rianimarlo con il defibrillatore. Così Quotidiano di Puglia.

È successo mercoledì sera poco prima delle 20. Stava palleggiando, nella tipica fase di riscaldamento del pre-gara, quando, all’improvviso, ha perso conoscenza ed è crollato a terra. Non si è più rialzato, e il suo cuore non ha più ripreso a battere. Vani i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118, che sono accorsi subito al circolo tennis per cercare di salvarlo. Invano purtroppo.

Condividi su:

7 thoughts on “Malore sul campo di tennis: morto noto imprenditore nel tarantino

  1. PURTROPPO, ultimamente abbiamo visto TANTE scene simili alla televisione: giornalisti, o presentatori crollati a terra… all’improvviso. TANTE CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA del povero Salvatore Marchionna.

    ——————> SE VOLETE POTETE FIRMARE QUESTO APPELLO, dato che OMS intende TOGLIERE AGLI STATI SOVRANI (e ai loro cittadini, che non sono sudditi) la possibilità di dichiarare il prossimo stato di emergenza sanitaria.

    OMS, quindi, si vuole arrogare il diritto di dichiarare lei uno STATO DI EMERGENZA: con lock-down, vaccini obbligatori, green-pass, mascherine …. avete capito, insomma.

    ECCO il link: ——— https://www.change.org/p/united-nations-remove-dr-tedros-adhanom-ghebreyesus-head-of-who-guilty-of-crimes-against-humanity?utm_content=cl_sharecopy_31648059_en-US%3A3&recruiter=1265670420&recruited_by_id=74d02c80-d2bb-11ec-8f15-735563ee7a1c&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=psf_combo_share_message&utm_term=7c25dde9dd7b44b79ae6e371bfcc3b34&share_bandit_exp=message-31648059-en-US

  2. ECCO IL LINK AL SITO DOVE POTETE TROVARE IL TESTO DELLA LETTERA CHE ———> Govinda Tidball, B.Sc., M.A.Director, Ministry of Health, Former United Nations WFP Senior Advisor

    HA INVIATO (in data 10 maggio 2022) al DIRETTORE DI OMS, dichiarando che quello che si apprestano a fare a Ginevra tra il 22 e il 28 di maggio

    INGLESE

    ….”All members of the Ministry of Health – and its partners – have the right to seek redress from any and all signatories to any ratified documents and resulting actions that infringes on privacy rights established under the UN Charter of human rights, Canadian Charter of Rights, Articles 1 & 14 of the United States Constitution, and our faith based convictions. Use of the IHR or a Treaty on Pandemic Prevention and Preparedness, or related documents, as the basis for any actions that breaches the private domain of the members of the Ministry of Health or our partners are advised to hereby cease and desist. Absent a prompt resolution to this matter, any infringement that is ratified is now the personal responsibility of the participating parties in the 75th Annual World Health Assembly. Our legal teams and membership are hereby authorized to take appropriate action to seek redress against any signing parties, representative bodies, and authorizing nation states infringing on the private domain as a result of actions taken at the 75th Annual World Health Assembly. Any further infringing activities occurring after the receipt of this letter shall be considered a wilful infringement. ”

    ITALIANO

    “…Tutti i membri del Ministero della Salute – e I propri partner – hanno il diritto di chiedere i danni a tutti i firmatari di qualsiasi documento ratificato e delle azioni risultanti che violano i diritti alla privacy stabiliti dalla Carta dei diritti umani delle Nazioni Unite, dalla Carta dei diritti canadese, dagli articoli 1 e 14 della Costituzione degli Stati Uniti e le nostre convinzioni basate sulla fede. Si consiglia di cessare e desistere l’uso dell’IHR o di un TRATTATO SULLA PREVENZIONE E LA PREPARAZIONE ALLE PANDEMIE, o documenti correlati, come base per qualsiasi azione che violi il dominio privato dei membri del Ministero della Salute o dei nostri partner. In assenza di una pronta risoluzione della questione, qualsiasi violazione che venga ratificata sarà QUINDI responsabilità personale delle parti partecipanti alla 75a Assemblea Mondiale annuale della Sanità. I nostri team legali e i membri sono autorizzati a intraprendere le azioni appropriate per chiedere un risarcimento contro qualsiasi parte firmataria, organi di rappresentanza e stati nazione autorizzati che violano il dominio privato a seguito delle azioni intraprese alla 75a Assemblea mondiale annuale della sanità. QUALSIASI ULTERIORE attività illecita verificatasi DOPO IL RICEVIMENTO DELLA PRESENTE LETTERA sarà considerata un’infrazione intenzionale.”

    https://www.ministryofhealth.us/

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.