Malore nel sonno, trovato morto in albergo il cantante dei Camaleonti

Condividi su:

CHIETI — Antonio Cripezzi, cantante e tastierista dei Camaleonti, è stato trovato morto in una stanza di albergo di San Giovanni Teatino (Chieti). Il decesso, secondo le prime informazioni, sarebbe dovuto ad un malore, avvenuto nella notte, che non gli avrebbe lasciato scampo. Sul posto, lanciato l’allarme, sono intervenuti i soccorritori ed i Carabinieri. Ieri sera si era esibito con i Camaleonti al parco Villa de Riseis di Pescara. Dopo l’esibizione una cena con lo staff e alcuni fan e poi il rientro in hotel. Lo riporta TGCOM24.

Il mio caro amico di una vita Tonino Cripezzi se ne è andato nel sonno” scrive Lavezzi. “Non posso crederci, sono sconvolto dal dolore. Tornano in mente i bei momenti vissuti insieme, che terrò sempre nel mio profondo caro amico“. Lo scrive su Twitter Mario Lavezzi, tra i fondatori dei Camaleonti.

Condividi su:

4 thoughts on “Malore nel sonno, trovato morto in albergo il cantante dei Camaleonti

  1. Questo “CAMALEONTE” però, non rientrava in nessuna delle categorie PRESE DI MIRA per imporre l’OBBLIGO a farsi IN(o)CULARE quelle porcherie DI MERDA assassine!
    Non era un MEDICO, non era un qualsiasi SANITARIO, non bazzicava più da parecchio tempo con LE SCUOLE, non faceva parte di nessun corpo MILITARE.
    Non si capisce perché, almeno razionalmente, perché abbia voluto fare quest’esperienza.
    O forse era un FRAGILE???
    Se è così…, allora è tutto “O. K.”!
    Era un PREDESTINATO e ha obbedito senza capirle, a SONORE voci criminali camuffate di BUONISMI.
    Ci ha creduto, e ha ceduto, e i CRIMINALI NE HANNO VINTO UN ALTRO!

  2. Non poteva andare a suonare nei locali !
    Cosi da furbo fatta terza dose e se ne vantava !
    Vantati sto c….. adesso !

  3. Piuttosto che una malattia lunga e invalidante, causata dal c.d. “vaccino” … e ce ne saranno a iosa negli anni a venire, meglio morire all’improvviso.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.