Malore nel sonno, Luca muore a 56 anni: lavorava a scuola come bidello

Condividi su:

BOARA PISANI — Paese in lutto per la morte di Massimo Luca Borella. Aveva 56 anni. Si è spento improvvisamente questa notte a causa di un malore. Pilastro della comunità, era stato consigliere comunale. Da sempre era collaboratore della Protezione civile e volontario in molte attività paesane.

Aveva salutato tutti nella tarda serata di ieri al termine degli ultimi preparativi per la festa di piazza che avrebbe dovuto tenersi proprio oggi e che lo aveva visto, come sempre, tra i promotori e i volontari più attivi. Lo ha riportato il Mattino di Padova.

Condividi su:

2 thoughts on “Malore nel sonno, Luca muore a 56 anni: lavorava a scuola come bidello

  1. Alcuni commenti recenti letti su feisbuk sono simpatici, spassosi. Ahahah. Alcuni italiani perlomeno mi strappano un sorriso. Anche nei momenti più brutti. Seppur talvolta sia un sorriso amaro… E niente, vi adoro. Povero uomo comunque, rip. Vittima del governo criminale, o magari semplicemente potrebbe anche essersi trattato di un caso sfortunato. Però dà da pensare che nessuno pensi che i possibili effetti collaterali possano capitare a chiunque, anche a chi magari fa propaganda vaccinale. Qualcuna difatti ha scritto: “Io l’ho fatto senza pubblicare la foto”. Oramai c’è davvero troppa smania, tanta voglia di protagonismo e voglia di farsi vedere e di fare propaganda senza conoscere nulla delle cose che si sponsorizzano e degli effetti che potrebbero poi esservi… La privacy sembra quasi fuori moda e magari si pensa più che altro ad improvvisarsi leader cercando magari delle persone che ti seguano e questo lo trovo in realtà un po’ triste… Alcuni di noi hanno smarrito la retta via, la realtà… Pubblicano tutto sui social… Se ti piace bucarti poi sono fatti tuoi, punto. Basta propaganda, ci pensano già i social, la tv ed i giarnalai a farla… Ad infarcirci di dati e di parole, poi alcuni non sanno che farsene e vanno in corto circuito… Ho letto anche di un ragazzo di soli 21 anni che condivideva link con su scritto: “i vaccini sono meravigliosi. Vaccinatevi”. E poi è morto… Non ti informi e muori… Comunque la propaganda provaxcovid è tutto un di più, è tutto un po’ troppo, un già visto, già sentito e già detto… Trovo che la gente abbia bisogno di NORMALITÀ… Come hanno fatto tutti gli altri paesi… Sono dell’idea che nessuno debba essere obbligato… È tutto sbagliato… Poi ci sono anche le persone che si stupiscono di stare male anche se si sono fatte vaccinare, ragazzi, non c’è un qualcosa che vada bene per tutti, sfatiamo pure questo mito… Siamo tutti diversi. Non sono nemmeno stati fatti degli esami specifici prima. Anche delle persone che stanno morendo non si sa nulla, nemmeno il loro gruppo sanguigno… Poiché chi ha il gruppo sanguigno +0 ad esempio è più protetto dal covid e dai virus in generale ma nessuno sembra pensarci… Nessuno ne parla… Sembriamo tutti anziani malati senza un sistema immunitario che hanno il bisogno impellenti di essere protetti ma non si sa bene bosa… Anche dei suicidi non ne parlano mai ma è colpa di Draghi, ovviamente. Lui ha creato tutto questo, ha dato vita al mostro… E invece speranza ha ucciso molte persone con il protocollo della Tachipirina e vigile attesa… Ci sarebbe tanto da dire ma ho già scritto tanto…

  2. Osservavo con stupore come le epigrafe, come vi siano una moria di 50 ennni e oltre in modo piuttosto vistosa.
    La cosa che emerge è che tali persone, leggendo gli stessi non risulta essere stata oggetto di malattie gravi o che, vi sia un ringraziamento ad un dr o un ospedale che faccia supporre quanto sopra.
    Mentre voi giustamente fate notare che una marea di persone muoiono, ve ne sono molte di più che non vengono nemmeno contate.
    Sarà un caso?

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.