Malore improvviso, muore a 50 anni il sindaco Marco Di Capua: si era vaccinato di recente

Condividi!

È morto all’improvviso il sindaco di Chiavari Marco Di Capua: aveva cinquanta anni, era uno sportivo (ex vogatore) e non aveva problemi di salute noti. Il malore improvviso è sopraggiunto mentre stava preparando le vacanze che egli avrebbe trascorso insieme alla moglie e ai due figli. Marco Di Capua ha vinto le elezioni nel 2017 e si sarebbe ricandidato anche per il secondo mandato.

È arrivato al Pronto Soccorso in arresto cardiocircolatorio e non si è più ripreso. Il 22 luglio aveva postato su Facebook la sua foto dopo la seconda dose di vaccino anti-Covid: “Oggi ho completato il ciclo vaccinale Pfizer. Voglio nuovamente ringraziare tutto il personale medico dell’Asl4, impegnato in prima persona, i volontari e la Scuola Telecomunicazioni di Caperana per il continuo impegno profuso”. Lo riporta oggi Dagospia.

Condividi!

7 thoughts on “Malore improvviso, muore a 50 anni il sindaco Marco Di Capua: si era vaccinato di recente

  1. Mi dispiace sinceramente per lui e spero che questa follia finisca presto e chi ne è responsabile finisca davanti a un giudice. “Non c’è correlazione” non è proprio una spiegazione accettabile. Bisognerebbe avere accesso a statitiche che ci dicano quanti morti per malattie ischemiche ci sono stti dall’inizio di questa campagn vaccinale di massa e quanti di questi erano vaccinati, poi confrontare i dati con quelli del 2020 e anni precedenti. Non ci andrebbe molto a fare 2+2

  2. Se questo è il sindaco, che è stato eletto figuriamoci chi lo ha eletto a che livello mentale è.

  3. ricordate quella canzone di Carosone che fa “sient’ammé chi t’ò fa fà”

  4. Lo sapevano che c’è il rischio che la proteina spike diventi biologicamente attiva, come afferma il Dr. Robert Malone, Inventor of mRNA vaccine technology —> https://www.youtube.com/watch?v=Du2wm5nhTXY

    min (7:18) «They were aware that there was a risk of the spike being biologically active and having adverse events if it did not stay stuck to the cells that were transfected, that got the RNA and made it (7:33) and they used a genetic engineering method of putting a trans-membrane domain on it, to ensure that it stayed anchored and stayed put.

    min (7:39) And there they did limited non-clinical studies to say “Looks like it stays stuck, we enginereed it to stay stuck”, and they published that.

    min (7:59) That is generally not good enough in a non-clinical data package.

    min (8:07) So, before we get a product released to use in humans, in the normal situation where we are NOT IN A RUSH, we have some really rigorous tests that have to be done in animals … and revealing that spike gets cleaved off of express cells, and becomes free, is something that absolutely should have been known — and understood — well before this ever gotten put into humans».

  5. LO SAPEVANO che c’è il rischio che la PROTEINA SPIKE DIVENTI BIOLOGICAMENTE ATTIVA, come afferma il Dr. Robert Malone, Inventor of mRNA vaccine technology —> https://www.youtube.com/watch?v=Du2wm5nhTXY
    TRADUZIONE

    min (7:18) «…erano consapevoli che c’era il rischio che la proteina spike fosse biologicamente attiva, e che avrebbe causato eventi aversi qualora non fosse rimasta attaccata alle cellule transfettate, che avevano ricevuto l’RNA e che la producevano.

    min (7:33) hanno usato una metodologia genetica ingegneristica che consiste nel mettere una trans-membrana per essere SICURI che rimanesse ancorata e ferma.

    min (7:39) E allora hanno fatto limitati studi non clinici per dimostrare: “Vedi, pare stia ferma, l’abbiamo ingegnerizzata per farla rimanere ferma” e hanno pubblicato quegli studi.

    min (7:59) Questo in genere NON è sufficiente per un pacchetto di dati non clinici.

    min (8:07) Prima di ottenere il rilascio di un prodotto per l’utilizzo nel corpo umano, nella situazione normale – NELLA QUALE NON SI HA FRETTA – si fanno test molto rigorosi…. e il fatto che si sia rilevato che la proteina spike si separa dalle cellule, e rimane libera, è qualcosa che avrebbe dovuto essere assolutamente conosciuto – e compreso – molto prima dell’inoculazione (del vaccino) negli uomini».

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: