Malore improvviso a Prato: operatrice ecologica muore di colpo sul posto di lavoro

Condividi su:

PRATO – E’ morta in strada, mentre lavorava. Tragedia a Prato, in via delle Colombaie, dove un’operatrice ecologica ha perso i sensi nella giornata di martedì 14 giugno ed è spirata. Inutile ogni tentativo di soccorso. E’ accaduto intorno alle 9 del mattino. La donna si chiamava Silvia Calistri, 47 anni, residente a QuarrataLo scrive https://www.lanazione.it.

Lavorava per una cooperativa, la Gulliver, che fornisce servizi di raccolta differenziata per Alia. La donna è infatti morta in strada. Sul posto anche i carabinieri e la Municipale. Il pm Lorenzo Boscagli ha disposto l’autopsia. Secondo quanto riferito, la donna non aveva problemi di salute né patologie pregresse che potrebbero giustificare una morte tanto improvvisa.

Condividi su:

2 thoughts on “Malore improvviso a Prato: operatrice ecologica muore di colpo sul posto di lavoro

  1. Resta da sperare che i parenti delle vittime si uniscano per fare sentire la loro voce contro questo sterminio programmato. Quando saranno tanti nessuno potrà far finta di nulla e le cosiddette istituzioni prima di tutto.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.