Malore fulminante mentre cammina per strada: morto docente di 40 anni ad Ascoli

Condividi su:

ASCOLI PICENO – Un improvviso malore lo ha colto improvvisamente mentre era in strada, in pieno centro ad Offida, e non gli ha lasciato scampo. Roberto D’Angelo è morto tragicamente nella serata di martedì grasso a soli 40 anni dopo essersi sentito male in una strada laterale del centro del paese, poco distante dal Teatro Serpente Aureo.

Immediatamente sono scattati i soccorsi e la centrale operativa del 118 ha inviato sul posto una ambulanza con il personale sanitario a bordo che ha fornito le prime cure al quarantenne cercando di strapparlo alla morte. Purtroppo ogni tentativo si è dimostrato vano. La notizia della morte di Roberto D’Angelo, laureato in enologia e insegnante all’Istituto Agrario, ha destato profondo sconcerto ad Offida dove viveva ed era stimato da tutti. Su quanto accaduto, come da prassi, la Procura di Ascoli ha aperto un fascicolo e nelle prossime ore potrebbe disporre l’autopsia per stabilire le cause del decesso. Lo ha riportato il sito web veratv.it.

Condividi su:

3 thoughts on “Malore fulminante mentre cammina per strada: morto docente di 40 anni ad Ascoli

  1. I “veleni” non sono scomparsi. Ma continuano a lavorare da dentro, implacabili. Condoglianze alla famiglia.

  2. E hanno voglia di dire: “NESSUNA CORRELAZIONE”!
    Il paradosso sarebbe di essersi date, tutte queste morti “IMPROVVISE” in questo periodo, la scadenza di morire tutti assieme, cosa mai accaduta SERIAMENTE nell’Esistenza.
    Ma certo!
    Che cosa c’entra!
    Questi “INNOCUI” sieri di Crisanti di Galli e di tutti i pennivendoli, come la Merlino per esempio, che non ha argomenti e da due anni insieme ad altri, sproloquia e pigia sempre sullo stesso tasto: la pandemia, i contagi, i morti, i vaccini, le mascherine, le distanze…!
    Le loro esaltazioni a questi mortiferi prodotti sono mirate a farti credere che la sanità e i governi sono BUONI e BRAVI, e in uno schietto e sincero sentimento FILANTROPICO t’IN(o)CULANO questi sieri e lo fanno per te.
    Questi criminali, TI CURANO perché ti vogliono bene!

    È per te che il gallo canta, ma non ti vuoi svegliare!

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.