Malessere al lavoro, funzionario 58enne muore dieci giorni dopo vaccino Pfizer

Condividi!

ANCONA – Dolore ed incredulità i sentimenti che questa mattina si sono mescolati alla notizia della morte, avvenuta poche ore prima all’ospedale regionale di Ancona, del funzionario dell’Ufficio viabilità della Provincia di Macerata, Massimo Bonfigli, 58 anni, di Mogliano. Bonfigli era andato regolarmente al lavoro fino a quando ha avuto il malessere, finendo in rianimazione all’ospedale di Ancona. Una decina di giorni fa si era fatto regolarmente il vaccino Pfizer (aveva ricevuto la prima dose) e per alcuni giorni aveva accusato febbre.

Stamattina alle 6 il tragico ed imprevedibile epilogo rispetto al quale è possibile che l’autorità giudiziaria e la stessa direzione di Ancona dispongano accertamenti per verificare la causa del decesso: se il vaccino possa essere stato la causa scatenante. Massimo Bonfigli era anche un appassionato di sport, svolgeva attività fisica, mai nessun problema legato alla salute. Fino alla malattia che lo ha stroncato in pochi giorni. Bonfigli non era sposato e non aveva figli. Lo riporta le Cronache Maceratesi.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.