Maglie contro l’indagato Galli: “Perché non ci parli dei decessi e delle reazioni avverse?”

Condividi su:

A L’aria che tira, lunedì 13 dicembre, si parla di vaccino anti-Covid, circa lo scontro sull’obbligo per alcune categorie come le forze dell’ordine, medici e sanitari, insegnanti e lavoratori nel settore scuola. Maria Giovanna Maglie mette in difficoltà l’indagato Galli. “Queste minoranze infime (non vaccinati), come le considerate, tanto infime non sono e vorrebbero capire perché dopo un anno non si parla degli effetti collaterali avversi” del vaccino, attacca la Maglie, “un gigantesco elefante in una cristalleria” che se mosso rischia di mandare in frantumi il sistema.

“Perché si danno solo alcuni dati? E si tacciono ad esempio quelli sui numerosissimi vaccinati contagiati negli ospedali?” sono gli interrogativi sollevati dalla giornalista. “Alcuni virologi continuano a fare le star in tv e fanno le rime in versi per insultare altri cittadini? È questo il giuramento di Ippocrate? C’è un integralismo anche da parte dei medici” non solo dalle frange dei non vaccinati “e bisognerebbe raccontarlo”.

Galli ammette oggettive imprudenze commesse nel tempo, come l’open day vaccinale con AstraZeneca per i giovani: “La cronaca di un effetto collaterale annunciato. Nei giovani e nelle giovani donne i rischi erano probabili”. La Maglie, citando Francesco Vaia e Maria Rita Gismondo, critica chi ripone fede cieca nel vaccino: “È vero che questi vaccini sono invariati?” chiede la giornalista. “Sì, sono quelli impostati sul virus di Wuhan a marzo del 2020” ammette Galli che si augura che presto ci sia un adeguamento del vaccino alle nuove varianti. Così Urban Post.

Condividi su:

2 thoughts on “Maglie contro l’indagato Galli: “Perché non ci parli dei decessi e delle reazioni avverse?”

  1. Gli avvocati del ComiCost stanno raccogliendo gli eventi avversi post inoculazione farmaco sperimentale, per una azione massiccia. Per favore diffondi la voce.

    Inviare email a: —> info.sanitari@comicost.com e avvocatopolacco@gmail.com –> SI RACCOMANDA DI INVIARE IL TUTTO AD ENTRAMBI GLI INDIRIZZI.

    Inserire nell’oggetto della mail: —–> REAZIONI AVVERSE VACCINO COVID-19

    IMPORTANTE
    “Servono fascicoli di reazioni avverse da vaccini contenenti più certificazioni possibili ed anche vaccinazioni effettuate su persone gravate da patologie incompatibili oppure con patologie sopraggiunte dopo la prima dose. Patologie sopraggiunte dopo la prima dose. Intendono intraprendere un’azione legale che faccia emergere la verità in modo che la giustizia possa avere luogo.”

    https://blog.comicost.it/?p=3257

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.