Macerata, Irene muore a 20 anni per emorragia cerebrale. Conoscente: “Vaccinata da poco”

Condividi!

MACERATA – Muore a vent’anni per un aneurisma: Irene Emili si è spenta ieri mattina all’ospedale di Torrette di Ancona. La ragazza, che viveva a Pollenza, era una studentessa dell’Università di Macerata. La tragedia ha colpito moltissimo la cittadina dove ieri si è appresa la notizia della morte della ragazza. Una tragedia che è nata all’improvviso. Martedì la ventenne si trovava a casa e la giovane ha iniziato a non sentirsi bene. In quel momento la mamma si trovava al supermercato e la ragazza l’ha chiamata. La madre, Annalisa, è subito rientrata per starle accanto. Lo scrive Cronache Maceratesi.

Irene però è svenuta e da lì le cose sono precipitate. La ventenne è stata poi trasportata all’ospedale di Torrette, ad Ancona, con l’eliambulanza. Dagli esami medici è emerso che la ragazza aveva un aneurisma che le ha causato una emorragia cerebrale. La giovane questa mattina si è spenta. Restano da chiarire le cause dell’aneurisma. Lascia oltre alla mamma, il papà Giorgio, e due fratelli più piccoli. Su Facebook sono iniziati anche a comparire i messaggi di chi ha conosciuto Irene, tra cui quello di Simone Martelli: «Questa ragazza il giorno prima di svenire e accusare il malore si era fatta il vaccino. È stata una compagna di scuola di mio fratello».

Condividi!

2 thoughts on “Macerata, Irene muore a 20 anni per emorragia cerebrale. Conoscente: “Vaccinata da poco”

  1. Un dolore immenso a pensare che questa giovanissima è stata stroncata dal Governo Draghi e le sue scellerate e fasciste scelte in campo sanitario…

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: