Macerata, barista muore il giorno dopo seconda dose di vaccino: malore improvviso

Condividi!

MACERATA – Una improvvisa tragedia ha sconvolto questa mattina la comunità della Stazione di Pollenza. E’ infatti venuto a mancare Paolo Ruffini, titolare del bar Ruffini. L’uomo, proprio ieri mattina aveva ricevuto la seconda dose del vaccino anti Covid. 

Ruffini aveva appena 53 anni e non aveva mai lamentato particolari problemi di salute. Nella notte, un malore improvviso che lo ha colpito mentre si trovava nella sua abitazione non gli ha lasciato scampo. La moglie era scesa al bar per lavorare e aveva lasciato il marito a letto a riposare. Non vedendolo scendere, verso le 10 di stamane è stata la madre di Ruffini a salire in casa, trovando il figlio ormai senza vita. 

Inutili tutti i tentativi di rianimarlo da parte del personale sanitario del 118. Paolo Ruffini lascia la moglie Laura, le figlie Tatiana, Ramona ed Erika, i genitori Clara ed Egidio, le sorelle Alba, Sibilla e Fabiola. La salma del 53enne si trova ora nell’obitorio dell’ospedale di Macerata in attesa del riscontro diagnostico disposto per capire la causa del decesso. Ruffini, infatti, come detto, ieri mattina aveva ricevuto la seconda dose del vaccino. La data e il luogo dei funerali non sono stati ancora fissati. È quanto riporta oggi Vivere Macerata.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.