Lucca, Matteo muore a 41 anni per un malore improvviso: non aveva patologie pregresse

Condividi su:

LUCCA – Se n’è andato di colpo, nel mezzo del cammino della vita. Un pugno nello stomaco per chi lo conosceva; una doccia ghiacciata per i tanti che gli volevano bene e che lo hanno perso da un giorno all’altro. Matteo Mennucci è spirato nella notte tra giovedì e venerdì. Aveva solo 41 anni, compiuti pochi mesi fa. La vita lo ha lasciato all’improvviso, proprio mentre stava scrivendo nuove pagine del suo futuro: da pochi mesi aveva comprato la tanto agognata casa in cui vivere l’amore con la compagna Deborah, in cui crescere la figlia Giulia di soli quattro anni. Lo riporta La Nazione.

Lavorava da tanti anni da Giorgio Cortopassi nel settore elettrodomestici, e per lui si prospettava un futuro in azienda. Matteo era sano, non aveva patologie pregresse. Un fattore che rende inspiegabile e difficile da accettare la sua dipartita. La salma è stata trasferita a Lucca per gli accertamenti che permetteranno di stabilire le cause precise della sua scomparsa. Dopodiché saranno organizzati i funerali. E i tanti che gli volevano bene potranno tributargli un ultimo saluto. 

Condividi su:

2 thoughts on “Lucca, Matteo muore a 41 anni per un malore improvviso: non aveva patologie pregresse

  1. Ora il diktat è non dire se era, o non era, vaccinato il morto. Serve scoprirlo noi guardando le pagine Facebook del defunto, se per caso aveva pubblicato il fatto di essersi vaccinato. TANTO NOI SAPPIAMO COME SONO ANDATE LE COSE.

  2. Parla il Professor Cacciari

    min (2:00) “Ritengo odioso che, per non ottemperare non una legge, ma un provvedimento amministrativo, ci sia gente tra cui i miei colleghi … che hanno perso lo stipendio e non vanno a lavorare. NON perché hanno disobbedito alla legge, perché questa legge non c’è”

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.