Lucca, cameriere di 20 anni accusa un malore: morto in ospedale per emorragia cerebrale

Condividi su:

LUCCA – Quel lavoro l’aveva voluto per mantenersi e raggiungere una minima indipendenza economica dalla famiglia. E invece, a soli 20 anni, la vita di Raoul Biagiotti è finita dentro il locale in cui faceva il cameriere: la nota discoteca La Capannina di Franceschi in Versilia, a Forte dei Marmi. Sabato notte ha accusato un malore improvviso e si è accasciato a terra mentre stava lavorando. Rianimato dai sanitari giunti sul posto, è stato trasferito in ospedale a Livorno in gravissime condizioni, ed è qua che nel tardo pomeriggio di domenica si è spento. Lo ha riportato il Messaggero.

Raoul Biagiotti, giovane di 20 anni di Capannori, in provincia di Lucca, ha perso così la vita: erano passate da pochi minuti le 3 della notte fra sabato e domenica quando il ragazzo si è accasciato all’improvviso dentro il locale, in quel momento pieno di persone. L’allarme è scattato immediato e sul posto è giunta un’ambulanza col medico, inviata dalla centrale operativa del 118: Raoul, privo di sensi all’arrivo dei sanitari, è stato rianimato e trasportato prima all’ospedale Versilia, per poi essere trasferito a Livorno, dove la tragedia ha raggiunto il suo epilogo. Causa del decesso: trombosi cerebrale.

Condividi su:

6 thoughts on “Lucca, cameriere di 20 anni accusa un malore: morto in ospedale per emorragia cerebrale

  1. Mai sentita, in tutta la mia vita, una simile quantita’ di giovani che muiono improvvisamente per ictus, aneurismi, trombi, infarti, “malori improvvisi” (alla fine, sempre legati al sistema circolatorio), tutte malattie tipiche dell’eta’ piu’ avanzata. Un genocidio. Nessuna correlazione, ovviamente….

      1. Vero.. poveri idioti!!! chissa’ dove vivono! su marte! negano persino l’evidenza!!

  2. Mi dispiace. Ho i brividi quando leggo queste notizie. Mi piange davvero il cuore. Non vorrei nemmeno leggerle essendo anche molto sensibile, al contrario dei covidiot1 ipocondriaci che sembrano avere una risposta a tutto e le fette di prosciutto sugli occhi. Per loro è normale che ragazzi giovani e sani muoiano così all’improvviso, basta che non capiti a loro… Egoisti e cattivi che le reputano delle vittime sacrificali, oppure delle semplici casualità, ahinoi… Povero ragazzo, vittima di uno stato malato e corrotto che mette al primo piano non la salute del cittadino, ma bensì il profitto dato che da me nessuno è mai morto di covid, a parte anziani molto malati e persone obese e con patologie gravi, ovvero a rischio. Ecco, sarebbe bastato vaccinare loro con questi vaccini sperimentali e invece li hanno rifilati a tutti, indistintamente, senza sapere gruppo sanguigno, senza fare esami approfonditi e specifici prima, ecc, (perché non abbiamo altro e se lo fai sei bravo, cit), pena l’emarginazione e l’esclusione sociale, (capirete che vita sociale avessi prima poi, praticamente inesistente), insulti e minacce a iosa, povertà, ecc, sono aumentati a dismisura, per non parlare della disoccupazione e dei rifiuti, sì, potrei parlarne per ore (…) E con tutte queste scelte scellerate hanno contribuito a rovinare ulteriormente la Sardegna e anche la meravigliosa Italia… Oltre alla nostra salute mentale e non soltanto. No, come dicono i covidioti Conte non ci ha salvati, ci ha rovinati, non sono mai riuscita a perdere peso ad esempio. So che può sembrare una cosa di poco conto ma non è bello regalare tutto quello che hai perché non ti entra più niente, e tutto perché da sani ci impedivano di uscire di casa (…) Sono aumentati suicidi, omicidi, violenze, sono diminuite socialità, ecc. Ci hanno messi gli uni contro gli altri, discriminando e classificando pochi cittadini che non si sono piegati come novax che in sé è un qualcosa che non vuol dire assolutamente niente, dato che i vaccini normali li abbiamo fatti tutti. Oppure untori, ma i primi che contagiano sono proprio loro, ne abbiamo delle chiare conferme ormai… Trovo tutto a dir poco aberrante e raccapricciante. Stanno rovinando il futuro ai giovani e non soltanto a loro… Troppa ignoranza e cavolate di ogni sorta sono state dette a profusione dal governo, convinto di non essere mai nel torto, di essere infallibile, hanno plagiato le menti più labili e seminato nel ‘cuore’ di molti il seme dell’odio e della discordia e tutto per dei vaccini anti-covid che per alcuni rappresentano l’elisir di lunga ViTaH1! Non sto scherzando purtroppo, ahimè, sto sdrammatizzando ma purtroppo conosco personalmente persone che si farebbero in(o)culare pure 14689 dosi, anche perché loro sono stati più o meno bene. Se proprio hanno paura si accomodino pure, ma stanno facendo spuntare varianti come funghi e nuove malattie rare, ecc. Se proprio hanno paura possono rinforzare le loro difese immunitarie, come la sottoscritta che non ha mai preso nulla, ho un sistema immunitario che grazie a Dio funziona a dovere, essendo giovane e sana, non fumando, non consumando né alcol, né droghe e addirittura pochissime medicine e soltanto se strettamente necessarie ovviamente e dopo un attento ed oculato ragionamento perché le medicine non sono un sollazzo e non vanno prese alla leggera e prendo soltanto cose che conosco. Non ho mai temuto nulla, se non all’inizio per la massiccia propaganda e la paura che ci hanno inculcato in testa, (non uscite di casa, c’è un virus pericoloso, cit). E poi morivano 86enni con gravi malattie nelle case di riposo, ma di cosa stiamo parlando? Per caso li ho contagiati io quegli anziani? Inoltre conosco pure madri che hanno fatto vaccinare i propri bimbi piccolissimi e ne sono felici. Troppa leggerezza, eppure di questi vaccini covid non si conoscono né gli effetti a breve termine né tantomeno quelli a lungo termine. Io rimango a dir poco allibita… E l’influenza stagionale poi che fine ha fatto, sparita? Troppe domande senza una risposta. In un paese civile e che si professa democratico il governo sarebbe stato processato e al primo morto da siero avrebbero ritirato tutto e invece così non è stato poiché si è proseguito implacabilmente nei propri errori e preservando i propri subdoli interessi e con il protocollo criminale della Tachipirina e vigile attesa che ha creato dei danni irreparabili… A me più che altro preoccupa la malasanità, gli incidenti, ecc. Attenzione, la somministrazione di questi nuovi vaccini naturalmente sarebbe dovuta avvenire SOLTANTO se consenzienti, nessuno dovrebbe mai essere obbligato a qualcosa che potrebbe anche causare gravi effetti avversi e addirittura la morte! I benefici non superano assolutamente i rischi. In alcuni casi questi vaccini sperimentali possono provocare anche la cecità ed io lo sono già quasi del tutto… Come sono peggiorate anche altre patologie, abbiamo avuto aumenti di tumori, (a Guspini è morto un 17enne di tumore al cervello, in soli 2 mesi), da me anche un ragazzo che soffriva di tossicodipendenza, (eppure non è stato fatto nulla a riguardo), ecc. Perché lì il business non c’è. E ci sono state anche persone che hanno avuto problemi in famiglia, (tipo me, a cui è stata augurata anche la morte), ah, ma il governo vuole preservare la nostra salute, come no, ma ognuno del resto guarda soltanto il proprio orticello… Ma almeno io sono coerente con me stessa. Bisognerebbe anzitutto fare prevenzione e potenziare inoltre la sanità ma si vede che questa non è la priorità. In Sardegna ad esempio alcune persone muoiono soltanto dopo le do$i di $iero miracolo$o, altro che di ‘sto viru$. Che tristezza… Anche una ragazza di 23 anni dalla parte di Nuoro, una sua parente scriveva di avere il supergreencazz sui social fiera ed orgogliosa e cito testuali parole: “perché io sono rispettosa delle regole”. Bèh, una sua parente commenta: “Brava, sorella”, e poi muore improvvisamente e le dedicano dei post senza nemmeno spiegare le cause del decesso. Boh… Scusate, poi una cosa dovrebbe pensare? A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca, come si suol dire. E questa ragazza non è né la prima né l’ultima. Ce n’è stata un altra nel mio paese che è morta all’improvviso, a soli 22 anni. E qui sono morte anche altre persone ma danno sempre la colpa ad altro… E sono aumentati i MALORI, le patologie cardiache, ecc. Eppure i giornalai parlano solo di coglionavirus come se non esistesse altro al mondo. Mancano argomenti e si vede, è palese. Io non sono nemmeno una che commenta e che si espone tanto, anche perché poi scrivo tantissimo, ed i covidioti con la loro cattiveria indicibile mi destabilizzano però sono veramente stanca di tutto ciò… Prego che finisca tutto al più presto e che si torni alla tanto agognata normalità. Ma ho come l’impressione che i covidioti non vogliano. Eppure la normalità è tornata un po’ ovunque fuori da qui, addirittura hanno rimesso le feste e qui invece mancano da anni. Mah…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.