Lucarelli: “Per tornare a vivere, in Italia ci siamo proprio dimenticati che il virus circola ancora”

Condividi su:

MILANO — Non accetto che mi si dica cosa dovrei provare. Si dà per scontato che la morte di un genitore debba voler dire sofferenza, dolore, che ci si debba chiudere in casa. Io rifiuto questi cliché sulla sofferenza dovuta“. Così Selvaggia Lucarelli in un’intervista replica alle accuse sulla sua presenza al programma Ballando con le stelle il giorno della morte della madre.

“Quando l’ho vista l’ultima volta? Una settimana fa. Nonostante avesse il respiratore cercava ossigeno, aria. E non avrei mai voluto fosse quella l’ultima immagine che ho di mia madre. Non riesco a togliermela dalla testa, ma in realtà va bene così, perché mi ricorda in maniera indelebile cosa significa morire di Covid ancora oggi. Ci siamo dimenticati il virus per tornare a vivere“.

La sua scelta di essere presente in tv in un momento di dolore ha scatenato i commenti polemici sui social, tra cui quello del collega giornalista Clemente Mimun, che su Twitter ha scritto che quando morì sua madre lo speciale Tg1 di cui era responsabile non andò in onda. E la Lucarelli risponde: “Non capisco davvero che ragione ci sia di rivendicare la propria modalità di vivere il dolore. Sei migliore di me? Più sensibile? Più sintonizzato con la sofferenza? Ripeto: ognuno deve essere libero di viverla come desidera“. Lo ha riportato poco fa YouTG.net.

Condividi su:

21 thoughts on “Lucarelli: “Per tornare a vivere, in Italia ci siamo proprio dimenticati che il virus circola ancora”

    1. Perfettamente d’accordo. E poi la mamma non era quadrivaccinata? Ci hanno sbriciolato i maroni con la necessità (ormai rivelatasi inutile) di vaccinarci e la gente muore ancora di covid? Tutto inutile e inutili le crudeltà commesse da spregevoli individui come questa qui.

    1. Il business del covid non permette neanche un po’ di dignitoso silenzio dopo la morte di una madre.

  1. Fino a quando ci saranno quelle come te, il virus sarà sempre in circolo. Speriamo che il vaccino faccia il suo corso anche su di te così ci sarà un’altro virus in meno. Visto che sei ancora in grado di vomitare stronzate è ipotizzabile che te come tutti gli incantatori di serpenti pro vax il vaccino non l’hai fatto. È singolare che una che si spaccia per giornalista non sia a conoscenza delle dichiarazioni di Pfizer alla commissione europea. Le ipotesi sono 2. O te sei falsa come le banconote da mille euro oppure come giornalista sei una fetecchis.

  2. Che razza di individuo schifoso !!
    Mai trovato un così vasto e vomitevole agglomerato di bassezza morale e aridità in un solo “ soggetto” . Figlia indegna, essere vomitevole oltre ogni immaginazione !!!
    Non ci vuole niente , ad essere migliori di questo “ fetore” !!! E’ una latrina a cielo aperto … una vergogna !!! Bestia !!!
    Bagascia lurida e decomposta merda .
    Io non ti darei lo spazio per una sola parola.
    Miserabile !!

  3. Dalle autopsie è emerso che il covid causa microemboli polmonari che non fanno assorbire l’ossigeno.Quindi il respiratore non puo’ svolgere nessuna funzione dato che tutto l’ossigeno immesso comunque non viene assorbito.La madre non si sà se è stata trattata già all’ inizio con antinfiammatori e con altre terapie efficaci quali idrossiclorochina o ivermectina,negate al fine di dire che non c’e alternativa al veleno sperimentale ed alla sua approvazione e attuale presenza sul mercato senza dati clinici e di tollerabilità.
    Di cosa realmente abbia causato la morte della madre comunque la propagandista Lucarelli non avrà mai coscienza, non essendo nè medico nè medico capace

    1. “Il viru$ circola ancora”. Ormai ha la patente. Ovvio che circoli. A parte gli scherzi, la finisca. Confessi che i cacchini sono inutili o addirittura pericolosi… Perché sì, è così. Mi rendo conto che sia un business redditizio e proficuo ma anche basta che non è la peste nera, insomma. Abbiamo un sistema immunitario SANO e funzionante, o perlomeno molti di noi. E anche se augurava la morte ai cosidetti novacse1 io non sono morta e sono ancora qua. Alla faccia di questa nullità… Le brucia… Però alcune persone sono morte dopo le dosi di cacchini…

  4. Troja ma sai quanti virus abbiamo?? Sai quanti ne abbiamo sconfitto solo con gli anticorpi, dovresti riflettere su quello che ti è successo.

  5. Quello che fa davvero incazzare è che in tv venga dato tutto questo spazio a questa ignorantissima sciacquetta, che vorrebbe parlare di mille argomenti di cui non sa nulla. Per colpa sua hanno allontanato dalla Rai un ottimo attore come Enrico Montesano, per la ridicola accusa di simpatie fasciste, per la maglietta con la frase “memento audere semper”. A parte il fatto che Montesano è sempre stato di sinistra, socialista e simpatizzante del pci, quindi accusarlo di simpatie fasciste per una maglietta è assurdo. Ma poi, “memento audere semper” era il motto dei legionari dannunziani, non certo dei fascisti. Quindi la sciacquina avrebbe fatto meglio a studiare la storia, anziché blaterare inutilmente, e scaricare su persone 1000 volte più serie e valide di lei tutto il suo livore di oca starnazzante e la sua cattiveria.

  6. siamo all’inferno
    “lascia che i morti seppelliscano i loro morti” vangelo Matteo
    all’inferno non si trovano belle persone
    morti mille volte
    è arrivato il giudizio finale
    circondati da senza anima ovvero DEMONI
    prepariamoci
    chi vuole raccogliere raccolga
    gli altri sono già perduti

  7. Qui l’unico virus è la massa di imbecilli irriducibili come te Lucarelli, ma l’universo vede e provvede tranquilla, a breve sarà il tuo turno e quello di moltissimi pezzi di merda del tuo calibro.
    Ed è bello sapere che oltre a levarvi dalle palle cadrete finalmente nell’oblio eterno che meritate da sempre.
    Ho già pronti i popcorn.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.