L’odio di Fedez per i militari: “Carabinieri figli di cani infami”

Condividi!

Basta rispolverare il testo di una sua canzonetta di qualche tempo fa per rendersi conto della coerenza del signor Fedez. Il testo che va ricordato è “Tu come li chiami”. In pochi pseudo-versi, Fedez attacca forze dell’ordine e militari. È quanto riporta oggi il Giornale.

“Tutti quei figli di cani, tu come li chiami, carabinieri e militari, io li chiamo infami, tutti quei figli di cani“. Parole chiare che non meritano commenti. Qui non c’è odio, sia chiaro. Il moralizzatore segnala l’odio altrui, le sue sono “opinioni”, la sua è “arte”, guai a toccaglierla. Lui è libero di insultare chi vuole, anche le divise, perché vive in un Paese come il nostro. Ma almeno ci risparmi le lezioncine col microfono in mano. Impari dai suoi testi in libertà cosa significa davvero democrazia.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.