Lettera aperta all’Agenzia europea del farmaco: “I vaccini anti-Covid violano il Codice di Norimberga”

Condividi su:

Il 25 agosto 2021, i sopravvissuti alla Shoah e i loro discendenti hanno scritto una lettera aperta all’Agenzia europea per i medicinali (EMA) per chiedere l’interruzione immediata della campagna vaccinale contro il Covid-19, in quanto viola i principi etici fondamentali del Codice di Norimberga. La lettera aperta dei sopravvissuti alla Shoah è indirizzata a Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali. Lo scrive ArezzoWeb.

Il messaggio dei sopravvissuti alle atrocità dell’Olocausto, e i loro discendenti, è chiaro: prendete immediati provvedimenti affinché la storia non si ripeta. Le sperimentazioni senza consenso informato sugli esseri umani sono atti criminali contro l’umanità e i dati in merito alle reazioni avverse sono tutt’altro che confortanti, specialmente se si considera che la maggior parte di queste non viene nemmeno segnalata.

E’ bene rammentare che il Codice di Norimberga impone che il soggetto che volontariamente si sottopone alla sperimentazione sia sufficientemente informato circa i potenziali rischi per la salute, i metodi utilizzati e gli scopi della sperimentazione stessa. Ma nulla di tutto questo avviene ormai dal dicembre 2020. Non esiste informazione scientifica trasparente e imparziale, nessun contraddittorio è ammesso negli spazi televisivi e nei servizi giornalistici. Non si forniscono spiegazioni in merito alle innumerevoli incongruenze scientifiche.

“Stiamo vivendo un déjà vu”, scrivono i sopravvissuti allo Shoah. “Ci appelliamo a voi per fermare questa assurda sperimentazione medica sull’umanità immediatamente – scrivono – quella che voi chiamate vaccinazione contro il Coronavirus è in realtà una violazione blasfema della natura. Mai prima d’ora l’immunizzazione di tutto il pianeta è stata realizzata inserendo un mRNA sintetico nel corpo umano”.

“Si tratta di un esperimento medico a cui deve essere applicato il Codice di Norimberga. I 10 principi etici in questo documento rappresentano un codice fondante dell’etica medica che era stata formulata durante il Processo contro i medici di Norimberga, al fine di assicurare che gli esseri umani non venissero mai più soggetti ad esperimenti e procedure mediche involontarie”. ”Che cosa deve accadere affinché possiate risvegliare la vostra coscienza?” concludono.

Condividi su:

19 thoughts on “Lettera aperta all’Agenzia europea del farmaco: “I vaccini anti-Covid violano il Codice di Norimberga”

  1. @REDAZIONE

    La Commissione che esamina i ricorsi è scaduta: impossibile radiare i medici no vax”.
    La denuncia del presidente dell’Ordine

    «Abbiamo fatto pressione sui ministri Cartabia e Speranza, ma senza successo».

    lfattoquotidiano.it/2021/09/18/la-commissione-che-esamina-i-ricorsi-e-scaduta-impossibile-radiare-i-medici-no-vax-la-denuncia-del-presidente-dellordine/6325203/

  2. @Redazione

    A seguito di questo Vostro articolo, i sopravvissuti all’Olocausto della Seconda Guerra Mondiale Vi hanno inviato una e-mail. Per ringraziarVi e per segnalare link a loro avviso utili a Voi (e a noi lettori di questo spazio).

    L’avete ricevuta quella loro e-mail? A me è stato confermato che l’e-mail è stata spedita.

      1. @Redazione. Grazie, ora li avviso e chiederò loro di farVi un nuovo inoltro.

      2. @Redazione

        1) Che indirizzo e-mail devono usare? Va sempre bene questo? —> “stopcensura2020@libero.it”
        2) Che cosa devono indicare nel campo oggetto, avete preferenze?

      3. @Redazione —-> Ho appena scritto, chiedendo la cortesia di copiare il mio indirizzo e-mail.

        La loro e-mail originaria è datata 6. Oktober 2021 um 09:58.

      1. @Redazione

        Ieri i sopravvissuti all’Oloausto Vi hanno inviato di nuovo (in data 28/11/21 17:01) la loro e-mail del 6 Ottobre 2021 (schrieb am Mittwoch, 6. Oktober 2021 um 09:58).

        Potete per cortesia darmi conferma di averla ricevuta? Grazie.

  3. Sul web girano Parecchi Troll-Stalker / fanatici Pro-Vax, magari prezzolati, in questo periodo, state attenti…

    1. @Anonimo del 27 Nov 2021 (9:08) —> Purtroppo, la Storia ci insegna che gli stermini ci sono sempre stati, e che sempre ci saranno. Non credo proprio che i sopravvissuti all’Olocausto della Seconda Guerra Mondiale abbiano voluto perdere un po’ di tempo a scrivere a EMA se non perché consci di quello che sta succedendo.

      Loro si ricordano bene del nome Mengele, siamo noi che non lo abbiamo mai incontrato (il Dottor Morte) sino ad orda – e che quindi non capiamo.

      https://we-for-humanity.org/it/

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.