Letta (Pd) in ginocchio per Seid: “Gli italiani chiedano perdono”

Condividi!

Suicidio del migrante calciatore Seid, Enrico Letta: “Gli italiani chiedano perdono”. La risposta di Radio Savana non si fa attendere: “Letta, lei ha chiesto perdono anche quando Pamela e Desirée sono state stuprate e poi fatte a pezzi dal branco di clandestini africani, da voi deportati, accolti e mantenuti (coi nostri soldi) in Italia nel nome della fantomatica accoglienza? Così, giusto per sapere”. Interviene anche Francesca Totolo contro il segretario del Pd: “Scusi Enrico Letta, lei ha chiesto perdono anche per tutte le persone che si sono suicidate perché fallite, senza un lavoro o depresse a causa delle restrizioni imposte negli ultimi 15 mesi? Lasciate riposare in pace il povero Seid!”.

Condividi!

One thought on “Letta (Pd) in ginocchio per Seid: “Gli italiani chiedano perdono”

  1. Letta parla e nessuno gli può obbiettare nulla, per il semplice fatto che essendo di etnia semitica, può dire e fare qualsiasi cosa, Letta visto che lei e la sua comunità siete così in contatto con questa entità superiore, qual’è Dio, non vi ha mai detto di stare zitti. Sa la parola è d’argento il silenzio è d’oro. Sparare cazzate dalla mattina alla sera non la fa più intelligente.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: