L’esperto del Governo ammette: “Il vaccino ci ha deluso, non protegge dal contagio” (VIDEO)

Condividi su:

Vaccino anti-Covid, Nino Cartabellotta, in collegamento con Massimo Giletti, a Non è l’Arena, ammette: “Un po’ tutti siamo rimasti delusi dall’efficacia sulla protezione dal contagio“. Lo stesso personaggio, per costringere la gente alla vaccinazione, fino a poche settimane fa pontificava a reti unificate che questi farmaci fossero sicuri ed efficaci. Adesso che è stato ormai inoculato a buona parte della popolazione, rettifica: “Ops ci siamo sbagliati, in realtà ci ha delusi“. Ma la Magistratura che fine ha fatto in Italia? Possibile che dicano tutto e il contrario di tutto senza che nessuno intervenga?

Condividi su:

22 thoughts on “L’esperto del Governo ammette: “Il vaccino ci ha deluso, non protegge dal contagio” (VIDEO)

      1. Infatti per ciò che dovevano realmente fare, hanno funzionato alla perfezione a mio avviso.

  1. Ancora con queste boiate che la 3a dose riduce le terapie intensive… È letteralmente arrampicarsi sugli specchi… Una chiave sbagliata su una serratura non apre e basta… Oppure se un preservativo si rompe non sei protetto e basta, mica un preservativo bucato ti protegge di più!!! Ma basta con queste idiozie… Il vaccino è nato per la variante originaria, dopo più di 32 mutazioni non serve a un piffero, viene puntualmente bucato. É utile solo a far vendere dosi e far vedere che si sta facendo qualcosa… E qui il gregge è contento di farsi condurre…. 🤦‍♂️

  2. Questo video è essenziale, per capire a che cosa servono davvero i “vaccini”. —> Sto cercando di capire se si possono far mettere i sottotitoli almeno in inglese. Il Dr. Young, però, parla un ottimo inglese, si capisce quello che dice.

    —> https://www.bitchute.com/video/oOvPQhrn6qnW/

    Lo studio citato nel video è questo:

    https://www.academia.edu/66803513/Scanning_and_Transmission_Electron_Microscopy_Reveals_Graphene_Oxide_in_CoV_19_Vaccines

  3. Io innanzitutto manderei la finanza a controllare un pò di conti correnti dei magistrati.

    Adesso se ne accorgono che il vaccino non funziona, quando sono tutti rovinati, avvelenati, inoculati.

    Bassetti diceva in un altro video, i dati degli ultimi 2 anni vanno rivisti, per esempio se uno muore d’infarto, ma posititvo, non va contato come morte covid, hey ti svegli ora! Noi “complottisti” lo dicevamo fin dall’inizio!

    Poi proseguo col futuro, se la strada intrapresa non cambia succederà questo: saremo 5 milioni di italiani in meno, forse i vaccini hanno causato la morte di milioni di persone in questi anni, indageranno, nel frattempo poi in italia saremo più di 10 milioni in meno, in europa magari 50 milioni in meno, ammetteranno, il vaccino ha causato una strage, le case farmaceutiche avevano mentito. Noi lo dicevamo da diversi anni, ma nessuno ci ascoltava. Gli italiani fregati, incazzati e rimasti vivi completeranno il seguito della storia facendo rotta a milioni verso Roma…

    La tontaggine popolare e l’ostinazione criminale di questo governo senza senso arriverà veramente a causare questo scenario?

    Magari no, però la strada intrapresa da molti al momento viaggia spedita in quella direzione…

  4. Domanda… visto che molti non sono a conoscenza che il ceppo del virus COVID, non lo hanno mai trovato.
    Cercate le risposte che la CDC, massimo organo sanitario negli usa ha risposto a Cristine Massey, che ha chiesto di avere prove di tale virus o di varianti…
    RISPOSTA, NON LO ABBIAMO…
    E non c’è solo la CDC.. ma altri organi sanitari… dire organi sanitaria FA RIDERE, visto che fino ad ora sono stati ben ZITTI.
    Ergo di che cosa parliamo di acqua fresca?

  5. A mio avviso l’esperto del Governo deve avere ricevuto notizie che ora lo portano a dire che “il vaccino ci ha deluso”… invece di ripetere il mantra: “il vaccino evita danni peggiorii”.

    Meditate molto, ma molto attentamente. E osservate il comportamento non verbale di Cartabellotta.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.