Le danno il premio alla carriera, ma subito dopo muore per malore: addio alla dott.ssa Marina Sapio

Condividi su:

NAPOLI – Premiata per i 50 anni di laurea dall’Ordine dei Medici di Napoli, muore poco dopo aver ricevuto la prestigiosa onoreficenza colpita da un malore improvviso. È quanto accaduto ieri, nel corso di una cerimonia organizzata dall’Ordine dei Medici chirurghi e odontoiatri di Napoli e provincia per premiare i “veterani” della medicina partenopea. A perdere la vita è stata la dottoressa Marina Sapio, di 73 anni, neuropsichiatra infantile, che era nella rosa dei 23 medici premiati con la medaglia dal presidente dell’Ordine Bruno Zuccarelli.

La dottoressa purtroppo è deceduta poco dopo aver ricevuto la medaglia, vittima di un malore, nonostante il disperato tentativo di soccorrerla da parte prima dei colleghi che erano presenti sul posto, poi dal personale sanitario dell’ambulanza del 118 che è giunta sul posto. Grande dolore e cordoglio ha espresso il presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli, Bruno Zuccarelli: “Quanto accaduto oggi ci addolora nel profondo”, che ha aggiunto, “a nome di tutto il Consiglio direttivo esprimo un sentimento di vicinanza e di affetto alla famiglia della collega che oggi è stata colta da un malore e che purtroppo non ce l’ha fatta”. Lo ha scritto ieri il sito FanPage.

Condividi su:

10 thoughts on “Le danno il premio alla carriera, ma subito dopo muore per malore: addio alla dott.ssa Marina Sapio

  1. Gli e venuto un Sciopon !
    Meglio cosi non spingera a vaccinare e a morire dei bambini !
    La medaglia alla memoria !

  2. Alla faccia degli atei e iniqui che dicono che con Dio si vive una vita triste, no, con Dio ci si diverte, soprattutto quando fa intervenire la sua giustizia nel momento più opportuno.

  3. Quelli dell’INPS non credono ai propri occhi … da parecchio sognavano di azzerare un bel po’ di pensioni. Ecco fatto.

  4. Ma Speranza, Draghi e MATTARELLA…, una graziosa PUNTURINA, se la vogliono fare o no?
    Ormai il tempo è dalla loro parte.
    Li ringraziamo per la profonda “umanità” che hanno manifestato verso i “Più FRAGILI” CONCEDENDOGLI LA PRECEDENZA e cedendo quindi a essi le loro dosi, perché potessero “ANDARSENE” prima da questo mondo.
    Esigenza vuole però, ADESSO, CON URGENZA, che si PROTEGGANO ANCH’ESSI con la loro MERITATA “dose”, rimandata da fin troppo tempo ormai, affinché prendano la SACROSANTA strada DOPO TUTTO IL BENE CHE HANNO FATTO ALL’UMANITÀ!!

  5. vi do un consiglio: raggruppate tutti i morti e malori in un unico articolo. altrimenti questo sito sembra un necrologio. è solo un consiglio spassionato da lettore. ciao

      1. Il consiglio però che lei si sente di dare all’Anonimo del 22, a parer mio, non serve a nulla.
        E le spiego perché.
        Semplicemente perché il DANNO ormai è fatto!
        C’è più dell’88% della popolazione italiana (da “il sole 24ore”), che ha assunto il siero fidandosi ingenuamente in una copertura sanitaria DEGNA di questo nome.
        E la gente, come i criminali si aspettavano secondo i loro programmi, è morta e continuerà a morire per gli EFFETTI anche a distanza di tempo dalle IN(o)CULAZIONI.
        Il consiglio quindi che lei “RIPASSA” all’Anonimo, di dire alle persone di non farsi IN(o)CULARE più questi micidiali prodotti di morte, è inutile, perché la gente ha capito finalmente l’inganno e si è resa conto che, i cosiddetti VACCINATI, O MUOIONO O LAMENTANO GRAVI E SEVERI EFFETTI COLLATERALI NEGATIVI.
        Quelli che hanno resistito nel loro principio quindi, non andranno mai a farsi iniettare un veleno che anche solo dopo poche ore può mandarli all’altro mondo.
        Vedi anche il comportamento degli OVER-50 in seguito all’obbligo propinato, i quali, già di per sé, spontaneamente e senza consigli di nessuno, non si sottopone a queste violenze che DI FATTO, sono CONDANNE A MORTE, in una PANDEMIA che non è mai esistita!

    1. Caro anonimo, per favore, ci risparmi questi stupidi consigli, perché i morti e i casi avversi anche molto gravi, checché ne dicano gli imbecilli della sanità e correlati (Oms, Aifa, Iss e altri, dentro e fuori delle organizzazioni), al governo e nella falsa comunicazione, sono assolutamente TUTTI collegati e CORRELATI all’IN(o)CULAZIONE di questa merdaccia di siero, denominato ANTI-COVID-19, che hanno fatto credere essere un vaccino ma che tale SCIENTIFICAMENTE non è.
      Sono veramente tantissimi i morti e gli infermi conseguenti alle somministrazioni di questi liquami che con basterebbe un libro di centinaia o migliaia di pagine, per includerli tutti, ALTRO CHE UN UNICO ARTICOLETTO COME SUGGERISCE LEI.
      Lei probabilmente s’interessa molto superficialmente a questa faccenda e quindi non si rende conto di quanto sia un GENOCIDIO ciò che hanno realizzato questi grandissimi criminali, che forse è meglio chiamarli ASSASSINI, PERCHé COSì è, CHE PIACCIA O NO.

Rispondi a GINO Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.