L’Aquila, 65enne si accascia nel giardino di casa: morto due giorni dopo il vaccino

Condividi!

L’AQUILA – Tragedia ieri sera a Sulmona. Un uomo di 65 anni, colpito da improvviso malore, è morto nel giardino di casa. Per Giuseppe Ramunno non c’è stato purtroppo nulla da fare. L’uomo era in giardino e all’improvviso si è accasciato, davanti ai familiari. Immediati sono arrivati sul posto i soccorsi. I medici hanno tentato di rianimare l’uomo ma ogni tentativo è stato vano. Così ReteAbruzzo.

L’altro ieri Ramunno si era vaccinato. Sarà adesso l’esame autoptico a stabilire se il vaccino Moderna, inoculato all’uomo, possa aver provocato il malore ed il decesso. La Asl comunque segnalerà il caso all’Aifa. L’uomo abitava nella frazione di Arabona, scossa ieri sera dalla tragedia, che ha colpito una persona ed una famiglia assai stimate. Ramunno solo due mesi fa era andato in pensione.

Condividi!

One thought on “L’Aquila, 65enne si accascia nel giardino di casa: morto due giorni dopo il vaccino

  1. Pover’uomo e povere le famiglie di tutti, giovani e meno giovani, che hanno perso la vita per i “vaccini” (al loro posto farei un pandemonio). Ogni giorno vittime nel mondo. Naturalmente i risultati dell’autopsia mostreranno che non c’e’ correlazione, che aveva malattie sconosciute pregresse, eccetera eccetera eccetera. Se fosse stato positivo, pero’, scommetto che la diagnosi sarebbe stata Covid, anche se gli fosse caduta una tegola in testa. RIP.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: