Lampedusa, sindaco diceva: “Maniere forti contro migranti che fuggono da hotspot”

Condividi!

“Nel 2017, anno della sua elezione a sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello diceva che bisognava usare le “maniere forti” contro i migranti che scappavano dall’hotspot. Poi è arrivato il potere che gli ha promesso tanti fondi per il nuovo hotspot”. È quanto testimonia la reporter Francesca Totolo sul suo profilo Twitter.

La reazione degli utenti: “Alla fine si è calato invece le braghe”. “Il Tafazzi di Lampedusa”. “A lui non frega niente perché poi li spediscono tutti a Torino e Milano, svuotandogli l’hotspot”. “Chissà come sono contenti tutti quelli che lo hanno votato”. “Se lo sono scelto, ora se lo grattano”. “Come si cambia per non morire, i soldi fanno vedere pure i ciechi. Così si dice a Napoli”. “Uno che lascia violentare la propria terra in questo modo non si può disinteressare. Molto male”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.