La lezione di Djokovic: “Nella vita nessuno può imporvi cosa mettere nel vostro corpo”

Condividi su:

Novak Djokovic mette nel frullatore il russo Andrey Rublev e, nel primo confronto diretto tra i due, lo schianta in due set con il punteggio di 6-3 6-2. Poi, dopo il classico bagno di folla al Pala Alpitour, torna sulla questione del vaccino. «Nella vita devi avere la libertà di scegliere, di decidere cosa vuoi fare. E in questo caso particolare cosa vuoi metterti in corpo. La libertà di scelta è essenziale per una vita felice e prospera». Lo riporta il quotidiano La Stampa.

Nole spiazza sempre. In campo con la tattica e fuori con quel suo approccio meditativo alla vita. Lui, il baluardo della generazione dei Fab Four, l’unico fisicamente integro, tiene alto il vessillo della squadra dei miti, da Federer a Nadal e Murray, travolti dai problemi fisici e dall’usura di anni passati a combattere. A 34 anni, con una preparazione fisica che gli consente di allungarsi come tiramolla, e grazie all’alimentazione vegana, recupera ogni tipo palla e controlla il gioco. «Il mio obiettivo è vincere, ho ancora molte ambizioni», manda a dire il Re. E aggiunge: «Ho una pressione grande quando scendo in campo, tutti si aspettano che io vinca. Continuo ad allenarmi duramente, l’esperienza aiuta ma solo lavorando posso continuare a restare in alto».

Condividi su:

9 thoughts on “La lezione di Djokovic: “Nella vita nessuno può imporvi cosa mettere nel vostro corpo”

  1. Questo tennista è degno di ammirazione! Potrebbe agire come tanti altri ricconi che corrompono i medici e si fanno fare una finta inoculazione dei vaccino e invece ci mette la faccia, dice pubblicamente no al vaccino e combatte! Un vero guerriero!!!

  2. Il fatto che Lui dica quello che ha detto non vuol dire che sia giusto……si deve sentire anche il parere x così dire “differente” e ragionare in ogni caso con la propria testa ……qualsiasi sia la decisione finale….

    1. @Angela Se davvero sei una donna, se il nome autore del post non è indicato a caso, allora dimostri — qualora ce ne fosse bisogno — che alcune donne non capiscono che cosa sia la propaganda.

  3. @Angela, non comprendo il tuo commento: Djokovic parla a ruota libera e dice quello che pensa, traducendo in parole i pensieri inespressi di milioni di persone! Quello che dice non è giusto, è giustissimo e se tutti fossero come lui i potenti non potrebbero imporre tutto quello che loro piace!!!

  4. S.ra Angela. Ragionare con la propria testa è proprio ciò che mi obbliga a commentare il Suo intervento.
    Domanda 1: ¿è giusto che il tennista o altra persona decida della gestione della propria salute?
    Domanda 2: ¿è necessario il parere di una terza persona per capire ciò che noi (io, lei ecc) pensiamo o crediamo?
    Domanda 3: ¿non bastano due anni per farsi un’idea di ciò che sta succedendo?

  5. @empty void sono d’accordo con te: c’è poco da ragionare sopra ancora su queste cose. E’ tutto molto chiaro ed evidente: basta aprire gli occhi e vedere quello che abbiamo sotto il naso…

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.