La Cina rivive l’incubo: flop dei vaccini, ritorna il coprifuoco

Condividi!

Wuhan rivive l’incubo: flop dei vaccini, ritorna il coprifuoco. Ce ne parla Erminia Voccia in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino. La Cina sta vivendo in questi giorni la peggiore ondata di Covid da quando è scoppiata la pandemia, a fine 2019. Per la Repubblica Popolare, è la sfida peggiore dall’inizio del 2020.

La variante Delta in appena un paio di settimane ha raggiunto almeno la metà delle regioni e delle province cinesi dove per diversi mesi non si erano registrati nuovi contagi. La nuova ondata ha colpito anche la città di Wuhan, dove tutto sarebbe iniziato. I contagi sono ancora nell’ordine delle centinaia, dunque i numeri sono per il momento abbastanza contenuti, ma la situazione preoccupa per la velocità con cui la variante Delta si sta diffondendo.

In Cina il tasso di vaccinazione della popolazione è vicino al 60%, uno dei più alti al mondo, con oltre 1,6 miliardi di fiale somministrate, stando ai dati diffusi dalla Repubblica Popolare. Ma i vaccini made in China, gli unici disponibili e meno efficaci di quelli occidentali, potrebbero non proteggere abbastanza dalla variante Delta.

La casa farmaceutica Sinopharm, di proprietà statale, ha garantito che il proprio vaccino protegge dalla variante Delta per il 68% dei casi, citando uno studio condotto in Sri Lanka. Sinovac Biotech, azienda farmaceutica che ha fornito l’altro vaccino contro la malattia di Covid utilizzato largamente in Cina, ha assicurato che, da quanto emerso in studi condotti in laboratorio, il farmaco è capace di neutralizzare la variante Delta, senza tuttavia aggiungere altro.

Condividi!

One thought on “La Cina rivive l’incubo: flop dei vaccini, ritorna il coprifuoco

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: