Israele smentisce Draghi: “Qui più della metà dei ricoverati gravi sono tutti vaccinati”

Condividi!

Doccia fredda da Israele. Il “Jerusalem Post” pubblica una notizia che farà discutere. E getta qualche ombra sull’efficacia dei vaccini. Al momento in Israele più della metà dei pazienti ricoverati in ospedale in gravi condizioni sono vaccinati. Lo scrive il Tempo.

Nell’articolo del “Jerusalem Post” si legge: “Al momento circa il 60% dei pazienti in gravi condizioni sono stati vaccinati. Inoltre, secondo i ricercatori dell’Università ebraica di Gerusalemme, circa il 90% dei nuovi contagi sopra i 50 anni sono vaccinati con due dosi”. 

Condividi!

13 thoughts on “Israele smentisce Draghi: “Qui più della metà dei ricoverati gravi sono tutti vaccinati”

  1. Noi e.. TANTI altri lo sappiamo.. Però.. A noi.. NN ci terrorizzano!!! Nn ci green …pass.. Iamo.. Ciaooone!!!

    1. Probabilmente no, ma la gente non capisce che è normale che sia così, visto che hanno vaccinato praticamente tutti, è chiaro che chi sia ricoverato poi sia per forza vaccinato. La domanda è, stanno peggio quelli ricoverati con il vaccino, o quelli ricoverati senza? Quel 40% non vaccinato in che condizioni è?

  2. I dati in questione non vanno presi come oro colato o politicizzati / polemizzati!!
    “La percentuale dei vaccinati in Israele è dell’85%. Questo vuol dire che su 1000 persone 850 hanno fatto una doppia dose di vaccino e 150 no. Fin qui penso che sia chiaro anche per il complottista più accanito. Ora, il fatto che abbiano il 58% di malati tra i vaccinati non dimostra che il vaccino non sia efficace. Al contrario, ipotizziamo che i malati siano 100: 58 tra i vaccinati e 42 tra i non vaccinati. Ora incrociamo i dati. Su 850 vaccinati se ne sono ammalati 58 (il 6.8%). Su 150 non vaccinati se ne sono ammalati 42 (il 28%)“.
    Cosa vuol dire questo? Non certo che Israele smentisce Draghi sul green pass. Non certo che i vaccinati ricoverati mettano tutto in discussione nel Paese, ma che ci sia una percentuale di ricoverati molto più elevata tra i non vaccinati, rispetto alle tantissime persone già vaccinate.

    1. Ma quante cazzate dite…vi siete voluti vaccinare? Ok xò non rompete il cazzo a chi non si vuole vaccinare…siamo noi, non vaccinati che non vogliamo avere contatti con voi vaccinati, che con la scusante che vi siete vaccinati, andate da tutte le parti senza curarvi della pandemia e poi la riportate in giro e la fate raccattare agli altri, e non siamo sicuramente noi non vaccinati a appestare la popolazione, xchè proprio xchè non siamo vaccinati stiamo molto più attenti ad utilizzare tutte le precauzioni x non essere contagiati..

    2. Parli di calcoli matematici ma se conosco la matematica non fare il 58% di 100 ma di 850 come lo applichi sui 150 non vaccinati i contagi non stanno 58vs 42 ma se applichi i calcoli matematici di 1000 persone 85% vaccinati ovvero 850 vs 150 non il 58% va applicato su 850 non su 100 ovvero 493 vs 42 ritorna a scuola

    3. Quindi come i 42 li togli ai 150 non vaccinati i 58 moltiplicali per 8.5 ovvero gli 850 vaccinati povera ignoranza sopratutto quando si parla di calcolo

    1. “…However, some 91% of the relevant population – almost 1.6 million people – is fully immunized, with only 109,000 people not protected”. —> Quei 109.000 di “non ancora vaccinati” li stanno cercando porta a porta in Israele.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: