Ischia, docente muore a 31 anni per una trombo-embolia: si era vaccinata con AstraZeneca

Condividi!

È morta nella giornata di ieri all’ospedale Cardarelli Ilaria Pappa, 31 anni, docente dell’istituto Mennella di Ischia. Sul decesso della giovane professoressa per una trombo-embolia ci sono molti lati oscuri che gli inquirenti dovranno chiarire. Ilaria Pappa si era sottoposta al vaccino anti-covid nell’ambito della campagna di somministrazione Astrazeneca destinata alla scuola. La prof. Pappa era napoletana coniugata con un insegnante procidano.

La giovane professoressa era stata vaccinata nell’ambito della campagna di vaccinazione destinata ad insegnanti ed al personale scolastico con Astrazeneca, prodotto scelto dal ministero della salute per questo settore. Purtroppo circa 10 giorni dopo la vaccinazione la giovane professoressa è stata ricoverata presso l’ospedale Cardarelli. Il ricovero si è reso necessario per la creazione di un embolo. Le sue condizioni purtroppo sono peggiorate giorno dopo giorno fino a determinarne il decesso. Ora resta da verificare se l’embolo sia stato causato dal vaccino o meno. Gli inquirenti scioglieranno il caso. Va comunque sottolineato che la fatale patologia fa parte di quelle emerse a pazienti vaccinati con il prodotto Astrazeneca. Lo riporta oggi teleischia.com.

Un gravissimo lutto ha purtroppo colpito ieri sera la nostra scuola: “La professoressa Ilaria Pappa è deceduta al Cardarelli di Napoli, dove era ricoverata da alcuni giorni per un’improvvisa e devastante malattia. Ha lottato per ritornare tra noi, per riabbracciare il suo Salvatore e la sua famiglia, per rivedere i suoi alunni… ma non ce l’ha fatta. In questi giorni di terribile attesa abbiamo pregato e sperato per lei ma, nonostante la sua giovane età, ieri sera è volata in cielo. Ilaria veglierà adesso come un angelo sulle nostre vite. La Dirigente Giuseppina Di Guida, la DSGA, i docenti, il personale ATA, i genitori e gli studenti del “Cristofaro Mennella” sono affranti ed esprimono il loro profondo cordoglio al prof. Salvatore Meglio e a tutta la famiglia dell’ indimenticabile Ilaria. Che l’immenso dolore da cui siamo travolti possa trasformarsi in un’infinita preghiera per chi da oggi sarà più solo. Che la terra ti sia lieve, carissima Ilaria… non ti dimenticheremo”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.