Inps, Tridico: “Servono risorse in più per il reddito cittadinanza a tutti gli immigrati”

Condividi!

Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico rilascia oggi un’intervista a La Stampa in cui parla del reddito di cittadinanza e propone l’estensione agli immigrati: “Il reddito di cittadinanza è un argine importante contro la povertà assoluta che è aumentata con il Covid, raggiunge 3 milioni di persone e l’importo medio è di 550 euro. Ora sono necessarie risorse aggiuntive soprattutto per le famiglie numerose e gli immigrati. Il reddito prevede un requisito di residenza in Italia di dieci anni, mi sembra eccessivo e non esiste in nessun Paese europeo”. È quanto riporta quest’oggi Today.it.

“Quanto alle famiglie numerose, occorre aumentare il sussidio in base ai componenti del nucleo, oggi al massimo si arriva a 1.330 euro (non poco, ndr). O si cambia la scala di equivalenza, oppure si potrebbe agire sul contributo da 280 euro legato all’affitto. L’idea sarebbe di modularlo in base al numero dei familiari per raggiungere maggiore equità”.

Condividi!

3 thoughts on “Inps, Tridico: “Servono risorse in più per il reddito cittadinanza a tutti gli immigrati”

  1. ECCO. ALLORA INIZI, SIG. TRIDICO, CON L ABBASSARE IL SUO lauto STIPENDIO!!AIUTI AI GIOVANI ITALIANI X FARE FIGLI, NOO?!? Questo.. Buonismo… Puzza 1 po.’..

  2. Il Presidente dell’INPS deve pensare di più ai pensionati che hanno l’assegno mensile al minimo e meno al suo lauto stipendio. Il RDC è un fallimento perché tranne qualche caso di effettiva indigenza viene erogato alle persone che lavorano in nero e persone che non hanno diritto. I CPI che secondo i 5 steli dovevano essere destinatari mediante i navigator per la ricerca del lavoro hanno fallito. Risorse di denari completamente buttate come l’acquisto dei cosiddetti banchi a rotelle, ecc.ecc.

Rispondi a Giuseppe Annulla risposta

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: