Inghilterra, 34enne stroncata da emorragia cerebrale indotta dal vaccino anti-Covid

Condividi su:

INGHILTERRA – Una giovane donna è morta dopo un’emorragia al cervello, causata da trombocitopenia trombotica indotta da vaccino (VITT), un effetto collaterale estremamente raro del vaccino COVID-19. Kim Lockwood, 34 anni, di Rotherham, in Inghilterra, ha iniziato a sperimentare terribili mal di testa otto giorni dopo la dose del vaccino AstraZeneca nel marzo 2021. Quando le sue condizioni sono peggiorate, è stata portata all’ospedale di Rotherham, dove è stato dichiarato il decesso il 24 marzo. Lo scrive Business Insider.

Questa settimana, l’inchiesta presso la Corte del Coroner di Doncaster ha appreso che Lockwood si era recata al pronto soccorso dell’ospedale di Rotherham due giorni prima di morire, ma se n’è andata senza essere visitata e dopo aver aspettato a lungo. La BBC ha riferito che il padre di Lockwood, Wayne Merrill, ha dichiarato che le ultime parole di sua figlia sono state che il suo mal di testa la stava uccidendo. Kim era madre di due figli: Jayden, 14 anni, e Jax, sette. Tutti la descrivono come una madre gentile e amante del divertimento, amava ballare. I dati del governo che valutano le reazioni dei vaccini COVID-19 mostrano che la reazione di Kim Lockwood è stata estremamente rara.

Condividi su:

2 thoughts on “Inghilterra, 34enne stroncata da emorragia cerebrale indotta dal vaccino anti-Covid

  1. SEI CONTENTA, GRETA THUMBERG?

    Come vedi non fanno solo blah, blah, blah … ma ci stanno uccidendo in massa. Un vero e proprio democidio.
    Sei contenta e quindi non ti si sente più parlare?

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.