Improvvisa miocardite per Gabriele Gori, attaccante di 23 anni della Fiorentina

Condividi su:

COSENZA – Gabriele Gori, attaccante 23enne della Fiorentina, attualmente in prestito al Cosenza, è stato colpito da improvvisa miocardite. Si tratta dell’ennesimo caso tra i calciatori negli ultimi mesi. L’infiammazione cardiaca è stata comunicata dalla società calabrese nella serata di lunedì 14 marzo:

“La Società Cosenza Calcio informa che al tesserato Gabriele Gori, fermato in seguito all’esito degli esami specifici previsti dopo la negativizzazione da Covid-19, è stata confermata una lieve miocardite che lo rende indisponibile. Il calciatore è sottoposto ad esami strumentali periodici finalizzati a monitorarne le condizioni in attesa di un esito positivo e, dunque, sarà indisponibile ancora per alcune settimane. Gabriele sarà presente domani in tribuna al Marulla per assistere alla gara dei rossoblù con il Lecce”.

Gabriele Gori, cresciuto calcisticamente nelle giovanili della Sestese, nel 2010 viene notato dagli osservatori della Fiorentina durante alcuni tornei giovanili, al termine di quella stagione passa così a vestire la maglia viola a Firenze. Prima del Cosenza, ha giocato con il Foggia, il Livorno, l’Arezzo e L.R. Vicenza. Nell’agosto 2018, ha debuttato nella nazionale Under-20 italiana, dove successivamente, ha preso parte al Campionato mondiale di calcio Under-20 2019. Lo ha reso noto il sito ViolaNews.com.

Condividi su:

5 thoughts on “Improvvisa miocardite per Gabriele Gori, attaccante di 23 anni della Fiorentina

  1. Solo 800 morti sono stati denunciati in Italia correlati a questi veleni.L’AIFA,quella che decide sulla approvazione anche di questi veleni genici sperimentali e sul loro prezzo miliardario, ne ha cancellati subito 600 come “non correlati” e dichiarato che solo 22 erano correlati sebbene 178 erano “ancora da valutare”!Naturalmente non vi era un giovane tra i morti correlati, compresa Camilla Canepa in cui un tribunale aveva stabilito un nesso causale!!
    E’ un reato penale l’ abuso della credulità popolare come lo ‘ è quello di attentato alla salute e strage

    Se pensiamo che in europa sono stati denunciati 40 mila morti sospette con questi veleni, in proporzione l’Italia, che ha circa 1/7 della popolazione europea avrebbe dovuto avere segnalati circa 7000 casi anzichè gli 800 ufficiali.Come è noto, le segnalazione sono circa 1/10 del reale!

    Ma da noi fanno la “sorveglianza passiva” mentre nel resto dell’ europa è attiva!E continuano a chiamarlo ministero della sanità!!!

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.