Il chiodo fisso del Pd: aumentare tasse per pagare privilegi politici e accoglienza

Condividi!

di Roberto Lorenzetti – Ecco cosa pensa uno del PD: al primo punto del programma di governo ci deve essere la lotta all’evasione! Veramente è certo tutt’altro. Più soldi incassa lo stato e più ne spreca. La spesa inefficace e inefficiente cresce ogni anno, da sempre. Nessun taglio significativo, commissari alla spending review liquidati miseramente. Vitalizi, pensioni d’oro, stipendi e rimborsi ai politici senza senso, spese assurde per la difesa, 12 miliardi per l’accoglienza, oltre 10miliardi anno di adesione alla UE, 20 miliardi alle banche e le pensioni retributive che gridano vergogna. L’evasione è incredibilmente contenuta considerando una pressione fiscale reale unica al mondo, assurda potremmo dire. Ma vedo che l’unica idea del centrosinistra è sempre la stessa: chiedere più soldi uccidendo il libero mercato. Non a caso le imprese appena possono se ne vanno. ‎E poi lo saprà che i primi evasori, legalizzati ovviamente, sono proprio le realtà giuridiche da loro sostenute? 

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.