Green Pass obbligatorio pure per lavorare: nessuna corsa al vaccino

Condividi!

Non c’è stata la corsa al vaccino dopo la decisione del governo di mettere l’obbligo del Green Pass per tutti i lavoratori del pubblico e del privato. I dati evidenziano un calo significativo delle somministrazioni. Dal 14 al 20 settembre non si è arrivati nemmeno a 100mila dosi al giorno, la media è stata di 85mila. Se si vanno a verificare i numeri rilevati i primi di settembre, si nota che le somministrazioni delle prime dosi stanno sensibilmente calando, invece.

Dalle oltre 134mila del 1° settembre, sono scese progressivamente nella settimana compresa tra il 14 e il 20 (lunedì scorso). Periodo in cui hanno oscillato tra un minimo di poco più di 52mila e un massimo di 85.310. In soli sette giorni, i primi di settembre, ne sono state fatte più di 733mila. Nell’ultima settimana, fino all’altro ieri, poco più di 492mila. Il che significa quasi il 33% in meno. Il boom previsto non c’è stato. È quanto ha riportato quest’oggi il giornale affaritaliani.it.

Condividi!

One thought on “Green Pass obbligatorio pure per lavorare: nessuna corsa al vaccino

  1. ECCO IL MARKETING … A SOSTEGNO DELLE CAMPAGNE VACCINALI è da non credere!

    Roberto Burioni @RobertoBurioni https://twitter.com/robertoburioni

    21 set —–> «Vaccinatevi. E se il vostro ginecologo, senza un motivo specifico, vi dice di non vaccinarvi, valutate la concreta possibilità di sentire un secondo parere ed eventualmente cambiare ginecologo».

    PROFESSOR BURIONI, MI SPIEGHI, se mio il MIO GINECOLOGO mi dice di non vaccinarmi, LEI CHE NON È UN GINECOLOGO, E NON È IL MIO MEDICO … PENSA DAVVERO CON IL SUO TWEET DI FARE BRECCIA NEL MIO CERVELLO?

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: